mercoledì 24.05.2017
caricamento meteo
Sections

Rifiuti, siti contaminati

Siti contaminati di Interesse nazionale


Cosa fa la Regione

I Siti d'interesse nazionale (SIN)  sono  porzioni di territorio in cui la quantità e la pericolosità  degli  inquinanti  presenti  rende elevato l’impatto sull'ambiente in termini di rischio sanitario ed ecologico, nonché di pregiudizio per i beni culturali ed ambientali.

Tali siti sono individuati con decreto del Ministro dell'Ambiente, d'intesa con le regioni interessate, secondo i criteri definiti dal D.lgs 152/2006.

Nel territorio della Regione Emilia-Romagna sono stati riconosciuti due siti d'interesse nazionale: Fidenza e Sassuolo - Scandiano, perimetrati rispettivamente con decreto del Ministero dell'Ambiente del 16 ottobre 2002 e con decreto del Ministero dell'Ambiente del 26 febbraio 2003.

Attualmente è riconosciuto di interesse nazionale solo il Sito di Fidenza, mentre quello di Sassuolo – Scandiano con il DM dell' 11 gennaio 2013, è stato escluso dall’elenco dei SIN a seguito delle modifiche apportate ai criteri di individuazione dei SIN determinate dal Ministero stesso.

La norma principale di riferimento per la gestione del “Programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale” è il decreto del Ministero dell'Ambiente del 18 settembre 2001, n. 468 che, ai sensi della legge 9 dicembre 1998 n. 426, ha definito un primo elenco di SIN e le risorse assegnate a ciascun sito. Lo stesso DM 468/2001 ha inoltre indicato alcuni criteri per definire i soggetti beneficiari, le modalità di trasferimento dei fondi, le modalità di controllo e revoca dei finanziamenti attivati.

Le aree perimetrate sono descritte nell'Allegato E.

Le risorse economiche a disposizione sono sintetizzato nell'Allegato G.

La Regione Emilia-Romagna ha istituito specifici Capitoli di Bilancio per la gestione dei fondi nazionali trasferiti dal Ministero dell’Ambiente i quali sono gestiti in base alle disposizioni dettate agli artt. 5 e 6 del suddetto D.M. 468 del 2001.

Per il SIN Fidenza sono stati assegnati ulteriori finanziamenti in base all’"Accordo di Programma Quadro (APQ) in materia di Bonifica e Ripristino Ambientale del SIN Fidenza" siglato l’8 aprile 2008.

Ai sensi dell’art.5 della L.R. n.5/2006 le competenze relative ai procedimenti di bonifica delle aree dell’ex SIN Sassuolo – Scandiano, sono state trasferite alle Amministrazioni Provinciali; la Regione gestisce i finanziamenti ministeriali fino ad esaurimento degli stessi.

 

Approfondimenti:

 

A chi rivolgersi

Direzione Generale Cura del Territorio e dell'Ambiente

Servizio Giuridico dell’Ambiente, rifiuti, bonifica siti contaminati e servizi pubblici ambientali

Viale della Fiera, 8
40127 Bologna
tel. 051.527.6078 / 6003 / 6061 fax 051.527.6058
email servrifiuti@regione.emilia-romagna.it

e-mail certificata: servrifiuti@postacert.regione.emilia-romagna.it

Claudia Ferrari

tel. 051.527.8186
email CFerrari@regione.emilia-romagna.it

Laura Grandi

tel. 051.527.6066
email LGrandi@Regione.Emilia-Romagna.it

Alessia Arelli

tel 051.5275396

email AArelli@Regione.Emilia-Romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/11/2013 — ultima modifica 30/05/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it