martedì 17.10.2017
caricamento meteo
Sections

Difesa del suolo, servizi tecnici e autorità di bacino

Assetto-rischio idraulico

Dalla riduzione del rischio al ripristino dell'assetto idraulico: la gestione dei corsi d'acqua naturali. La sicurezza territoriale attraverso la pianificazione, la programmazione e gli interventi.

Cosa fa la Regione

ponte canovetta Marzeno.JPGfiume lamone - sarnafoto zucchini.JPG

Con il termine rischio idraulico si intende il rischio che si presenta sul territorio al manifestarsi di eventi climatici di eccezionale portata ed intensità (pioggia e neve), che possono provocare tracimazione dei corsi d’acqua o rotture arginali, e ai danni che essi producono su persone e cose.

In termini di pianificazione il rischio idraulico si esprime appunto come il prodotto tra: la probabilità del verificarsi di una inondazione e il danno potenziale che essa potrà arrecare, a sua volta rappresentato dalla combinazione del valore che attribuiamo ai beni coinvolti, con la loro attitudine ad essere più o meno danneggiati (vulnerabilità).

Essendo il territorio emiliano-romagnolo attraversato da numerosi corsi d’acqua, la gestione del rischio idraulico è di grande importanza e viene pertanto perseguita attraverso le attività di:

previsione: attività dirette allo studio ed alla determinazione delle cause dei fenomeni calamitosi, alla identificazione dei rischi ed alla individuazione delle zone del territorio soggette ai rischi stessi;
prevenzione: attività volte ad evitare o ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni conseguenti agli eventi eccezionali, sulla base delle conoscenze acquisite per effetto delle attività di previsione.
L’attività di pianificazione è svolta dalle Autorità di Bacino e dal Servizio Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica allo scopo di mitigare il rischio idraulico, da un lato riducendo la probabilità di accadimento di una inondazione mediante la previsione di opere materiali di difesa (interventi strutturali), dall’altro limitando il valore dei beni collocati nelle fasce pericolose o prescrivendo che siano dotati di accorgimenti tali da ridurne la vulnerabilità (interventi non strutturali).

I Servizi territoriali di "Area"  in capo all'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile (ex Servizi tecnici di bacino), nell’ambito delle proprie funzioni si occupano della messa in sicurezza dei corsi d'acqua, mettendo in pratica azioni che si concretizzano con interventi strutturali o manutenzioni mirate al ripristino dell’assetto idraulico.

A tale scopo vengono realizzati tra gli altri interventi quali: opere di difesa idraulica (argini, casse di espansione, invasi per la laminazione, ecc.), interventi di risagomatura degli alvei, briglie, difese spondali, opere di ingegneria naturalistica, interventi di regimazione e rettificazione, Riqualificazione fluviale e rinaturalizzazione dei corsi d’acqua, ampliamenti delle sezioni idrauliche, ecc.

A chi rivolgersi

Servizio Area affluenti Po (ex Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po)

PARMA  Via Garibaldi n. 75 - 43121 Tel. 0521 788711 Fax: 0521 772654
e-mail: stpc.affluentipo@regione.emilia-romagna.it

e-mail certificata: stpc.affluentipo@postacert.regione.emilia-romagna.it

PIACENZA Via Santa Franca, 38 - 29121 Tel. 0523 308711 Fax. 0523 308716
e-mail : stpc.affluentipo@regione.emilia-romagna.it

e-mail certificata: stpc.affluentipo@postacert.regione.emilia-romagna.it

REGGIO EMILIA  Via Emilia Santo Stefano, 25 – 42121 Tel. 0522 407711 Fax 0522 407750
e-mail: stpc.affluentipo@regione.emilia-romagna.it

e-mail certificata: stpc.affluentipo@postacert.regione.emilia-romagna.it

MODENA Via Fonteraso, 15 – 41121 Tel. 059 248711 Fax 059 248750
e-mail: stpc.affluentipo@regione.emilia-romagna.it

e-mail certificata: stpc.affluentipo@postacert.regione.emilia-romagna.it

Servizio Area Reno e Po di Volano (ex Servizio Tecnico di Bacino Po di Volano e della costa)

FERRARA Viale Cavour 77 – 44121 - Tel. 0532 218811
e-mail: stpc.renovolano@regione.emilia-romagna.it

e-mail certificata: stpc.renovolano@postacert.regione.emilia-romagna.it

Servizio Area Reno e Po di Volano (ex Servizio Tecnico di Bacino Reno)

BOLOGNA via della Fiera n.8 - 40127
Tel. 051 5274530 - fax: 051 5274315
email: stpc.renovolano@regione.emilia-romagna.it

email certificata: stpc.renovolano@postacert.regione.emilia-romagna.it

Servizio Area Romagna (ex Servizio Tecnico di Bacino Romagna)

CESENA via Leopoldo Lucchi, 285 - 47521 Tel 0547 639511 
FORLI' via delle Torri, 6 - 47121 Forlì - Tel 0543 459711 
RAVENNA p.zza Caduti per la Libertà, 9 – 48121 Ravenna - Tel. 0544 249711 
RIMINI via Rosaspina, 7 – 47923 Rimini - Tel 0541 365411

email: stpc.romagna@regione.emilia-romagna.it
email certificata: stpc.romagna@postacert.regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Norme e atti

  • R.D. n. 523/1904 T. U. DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE INTORNO ALLE OPERE IDRAULICHE DELLE DIVERSE CATEGORIE

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/12/2013 — ultima modifica 16/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it