lunedì 10.12.2018
caricamento meteo
Sections

Difesa del suolo, servizi tecnici e autorità di bacino

Servizio Area Affluenti Po - Sopralluogo tecnico alla Diga di Mignano, in corso di collaudo

Ringraziamento del Prefetto di Piacenza per il lavoro di squadra svolto per il collaudo della diga

Alla diga di Mignano, nel Piacentino, il giorno 30 maggio il Prefetto di Piacenza, dottor Maurizio Falco, accompagnato dal Presidente del Consorzio di Bonifica di Piacenza Fausto Zermani, ha compiuto visita alla Diga, in corso di collaudo. Nella stessa giornata, l’ing. Filippo Volpe, responsabile tecnico del Consorzio di Bonifica, gestore della Diga, ha illustrato all’ingegner Francesco Capuano, Responsabile del Servizio Area Affluenti Po dell’Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e protezione Civile dell’Emilia-Romagna ed ai colleghi dell’Agenzia  e di AIPO  le modalità di controllo e monitoraggio del manufatto, costruito sull’Arda negli anni 30 del secolo scorso  ed oggetto di importanti lavori di miglioramento negli scorsi anni. In questi giorni sono ancora in corso  le fasi operative di tracimazione controllata dell’acqua dell’invaso, dalle otto bocche di sfioro dello scarico di superficie.

Il Prefetto di Piacenza, che ha coordinato le attività e fasi di collaudo della diga, ha sottolineato come il lavoro di squadra tra i vari enti territoriali, per la protezione del territorio, sia stato fondamentale, ribadendo le qualità e l’eccellenza della coesione delle varie amministrazioni  territoriali. E’ stata inoltre  espressa soddisfazione durante la visita dell’impianto, che ha compreso il coronamento, la zona a valle dello sfioro e i cunicoli di ispezione. Molto interesse è stato dimostrato per il sistema di monitoraggio, strutturale e gestionale, adottato dal Consorzio della Bonifica di Piacenza per la gestione della diga. Per l’Agenzia per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile dell’Emilia Romagna, oltre all’ing. Francesco Capuano erano  presenti i funzionari del Servzio Area Affluenti Po, l’ingegnere Cristina Francia, il dottor Paolo Tomasi e il dottor Lanfranco Zanolini, il dottor Fabrizio Marchi, il dottor Antonio Monni, la dottoressa Barbara Guandalini e l’ingegner Nicola Magagni.

Per lunedì 4 giugno è attesa la Commissione di Collaudo da Roma, un dirigente dell’Ufficio Tecnico per le dighe di Milano e funzionari della Direzione Generale Dighe.

 

Per approfondimenti:

Azioni sul documento
Pubblicato il 01/06/2018 — ultima modifica 01/06/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it