Conferenza del progetto europeo I-Storms

Si terrà a Ferrara il 20 settembre. Lo scopo è la salvaguardia dell'area Adriatico-Ionica dalle emergenze delle mareggiate
  • Quando il 20/09/2019 dalle 14:00 alle 18:00
  • Dove Ferrara
  • Aggiungi l'evento al calendario iCal

Venerdì 20 settembre 2019, dalle ore 14.00 alle 18.00, si terrà a Ferrara, nell´ambito di RemTech Expo (Fiera di Ferrara) la National Network Conference del progetto europeo Interreg Adrion I-Storms.

I-Storms (Integrated sea storm management strategies) è un progetto finanziato dal Programma europeo Interreg V-B Adriatic Ionian (Adrion) con 1,4 milioni di euro per due anni di attività. Il progetto si propone di promuovere la cooperazione transnazionale per sviluppare strategie comuni per la salvaguardia dell ́area Adriatico-Ionica dalle emergenze delle mareggiate, attraverso la condivisione delle conoscenze, dei dati e delle previsioni meteo-marine. Si intende così migliorare la capacità di allertamento precoce e di protezione civile, arrivando a definire delle linee guida e una strategia a scala di bacino.

Oltre al Comune di Venezia (rappresentato dal Settore Ricerca fonti di finanziamento e Politiche comunitarie e dal Settore Protezione civile, Rischio industriale e Centro previsione e segnalazione maree), che è il capofila, il progetto vede come partner il Cnr-Ismar di Venezia, il Servizio Idro Meteo Clima di Arpae Emilia Romagna, la Protezione civile della Regione Puglia, l ́Agenzia slovena per l ́Ambiente (Arso), il Servizio Meteorologico e Idrologico croato (Dhmz), il Consiglio Regionale di Durazzo e l ́Istituto di Geoscienze, Energia, Acqua e Ambiente albanese (Igewe) e infine l ́Unione regionale delle Municipalità d ́Epiro (Grecia).

Tra le attività e gli strumenti di progetto che si intendono sviluppare, oltre alla stesura delle linee guida e la definizione della strategia per il miglioramento delle capacità di allertamento e intervento, vi sono la creazione di un atlante delle mareggiate per mappare le aree costiere maggiormente esposte a rischio, una piattaforma informatica per l'aggregazione di dati osservati e simulati forniti dai paesi coinvolti e che concorreranno all'armonizzazione delle previsioni dei rischi e delle emergenze in mare e sulla costa, e un applicazione per telefoni cellulari e tablet per un facile accesso alle informazioni e ai messaggi di allertamento. E ́ prevista, infine, l'istituzione di un tavolo permanente di discussione a livello di bacino Adriatico-Ionico per valutare annualmente sviluppi e strumenti relativi alle tematiche del progetto.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/05 12:31:25 GMT+2 ultima modifica 2019-09-05T12:31:25+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina