"Ritorno al futuro", dal 2 marzo la mostra torna a Faenza

Dalle scuole all’aperto alle nuove esperienze educative nella natura. L'esposizione sarà visibile fino al 24 marzo

Inaugura sabato 2 marzo alle 16:30 presso il Museo di Scienze Naturali Malmerendi di Faenza la mostra "Ritorno al futuro. Dalle scuole all’aperto alle nuove esperienze educative nella natura". A cura di Mirella D'Ascenzo, docente di storia dell’educazione all’Università di Bologna, e Mino Petazzini, direttore della Fondazione Villa Ghigi e riallestita del Ceas (Centro di educazione alla sostenibilità) della Romagna Faentina, la mostra richiama la nascita e lo sviluppo di idee pedagogiche innovative.

Testi, citazioni, fotografie d’epoca e attuali, video, quadri e documenti testimoniano come, insieme a motivazioni di tipo igienico-sanitario, sono nate nei primi decenni del ’900 in tutta Europa le scuole all’aperto, in evidente antitesi al modello di scuola più tradizionale che si era nel frattempo affermato. La mostra non si limita a una rievocazione storica del periodo ma si ricollega alle nuove stagioni che, dal dopoguerra ai nostri giorni, hanno visto più volte riaffiorare nel mondo della scuola la voglia e la necessità di uscire dalle aule scolastiche e far incontrare, in maniera non episodica ma costante, i bambini con la natura. Si tratta di un viaggio a ritroso nel tempo che è anche una forte indicazione per il futuro dell’educazione nei confronti delle nuove generazioni.

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/27 10:51:00 GMT+2 ultima modifica 2019-02-28T12:36:35+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina