Cartografia geologica, finanziato per il 2020 il Foglio Mirandola

Dopo anni di stop del progetto CARG ripartono i contributi nazionali. Slitta al 2021 la realizzazione del Foglio Ferrara

Realizzare e informatizzare 636 fogli geologici e geotematici alla scala 1:50.000 che compongono il puzzle della copertura al 50.000 dell’intero territorio nazionale. E' lo scopo del progetto CARG (CARtografia Geologica), svolto in collaborazione tra Regioni e Province autonome, CNR e Università e coordinato dal Servizio Geologico d’Italia in qualità di organo cartografico dello Stato (L. 68/60), che è stato avviato alla fine degli anni ’80.

La legge 160/2019 ha previsto un nuovo finanziamento, assegnando all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) un contributo di 15 milioni nel triennio 2021-2022. Dopo oltre due decenni riprende dunque questo importante progetto nazionale, grazie al quale, nella sua prima stagione, l’Emilia-Romagna ha realizzato una copertura geologica del 93,2% del territorio regionale (la maggior in Italia).

Per il 2020 sono stati finanziati 12 Fogli geologici, su 31 progetti presentati, uno per ogni regione che ha fatto richiesta di finanziamento. L’Emilia-Romagna, che ha proposto due progetti relativi a territori che ricadono nel cratere del sisma 2012 (fogli 184 “Mirandola” e 185 “Ferrara”), ha ottenuto il finanziamento del foglio Mirandola che si è classificato al primo posto della graduatoria stilata dalla Commissione tecnico-scientifica che ha valutato i progetti. La realizzazione del Foglio Ferrara, secondo in graduatoria, slitta al 2021.

Oltre al finanziamento statale, la Regione Emilia-Romagna ha deciso di cofinanziare la realizzazione di questi fogli sia con il proprio personale tecnico sia con un contributo economico.

Tutta la cartografia geologica e le prove geognostiche realizzate sono disponibili online.

   

I fogli Mirandola e Ferrara

I Fogli verranno realizzati dal Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli in collaborazione con le Università di Bologna, Modena e Reggio Emilia e Ferrara. Per ciascun Foglio verrà elaborata, in continuità con le carte geologiche già pubblicate nella pianura emiliano-romagnola, una carta geologica di superfice e una di sottosuolo, e, in più rispetto al passato, un modello geologico in 3 dimensioni del sottosuolo di grande utilità per un’ampia gamma di applicazioni

 

Per approfondire:

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/16 09:20:00 GMT+1 ultima modifica 2020-06-16T09:53:53+01:00
Hanno contribuito: Madalina Tone

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina