Rischio calore e valori di ozono elevati in Emilia-Romagna

Previsto disagio bioclimatico per caldo afoso e valori dell´ozono oltre la soglia d´informazione fino a sabato 1 agosto

Rischio calore e disagio bioclimaticoSono previste condizioni di disagio bioclimatico almeno fino a sabato 1 agosto nei centri abitati dei comuni capoluogo di provincia e nelle aree di pianura.

Giovedì 30 luglio 2020 le alte concentrazioni di umidità dei bassi strati hanno determinato condizioni di forte disagio bioclimatico diffuso in tutti i capoluoghi di provincia e aree di pianura della regione, a eccezione delle province di Forlì-Cesena e Rimini.

La giornata di venerdì 31 luglio 2020 sarà caratterizzata da un forte disagio bioclimatico su tutta la pianura regionale, compresi i capoluoghi di provincia e nelle aree collinari di Piacenza e Rimini.

Sabato 1 agosto il disagio bioclimatico si estenderà all´area collinare di Ravenna

Le temperature minime notturne saranno comprese tra 24 e 26°C nei centri urbani, leggermente inferiori nelle aree di aperta campagna.

Domenica 2 agosto una massa d´aria più fresca rispetto all´attuale porterà a una leggera diminuzione delle temperature e a una maggior ventilazione.

Le condizioni meteorologiche  favoriscono anche l´innalzamento dei valori di ozono in atmosfera. Martedì 28 luglio 2020 sono stati infatti registrati in Emilia-Romagna alcuni superamenti della soglia di informazione per l’ozono (media oraria 180 µg/m3). Le concentrazioni hanno raggiunto i 195 µg/m3Badia (PR), i 188 µg/m3Castellarano (RE), i 188 µg/m3 a Parco Ferrari Modena e i 184 µg/m3 a Verrucchio (RN).

Almeno fino a sabato 1 agosto i valori di ozono rimarranno elevati con probabili superamenti, considerate le alte temperature e la radiazione solare che resterà elevata. Domenica 2 agosto una massa d´aria più fresca rispetto all´attuale porterà a una leggera diminuzione delle temperature e a una maggior ventilazione, fattori che dovrebbero far diminuire i valori di concentrazione dell´ozono. 

 

Dati e previsioni aggiornati
Per tenere sotto controllo la situazione aggiornata è possibile consultare le previsioni del rischio calore emesse ogni giorno dopo le ore 12. Le previsioni del disagio bioclimatico sono finalizzate a predisporre un insieme di azioni a sostegno delle fasce di popolazione maggiormente vulnerabili. Si ricorda che tali previsioni coprono fino a tre giorni dalla data di emissione e sono disponibili per tutto il periodo estivo.

Per l´ozono è possibile consultare la mappa con le previsioni da modelli numerici e i dati con le concentrazioni rilevate dalle stazioni di monitoraggio.ù

 

Rischio calore

Ozono: 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina