L'aria in Emilia-Romagna è nettamente più pulita

Lo dice l'ultimo bollettino Liberiamolaria a cura di Arpae. Dal 10 al 16 marzo nessuna misura emergenziale in regione

Le condizioni meteo di fine febbraio hanno spazzato via le polveri; le fonti di emissione sono decisamente calate e quindi l'aria è nettamente più pulita. E' quanto emerge dall'ultimo bollettino Liberiamolaria del 12 marzo, a cura di Arpae Emilia-Romagna.

Le fonti di polveri sono molteplici (tra cui l'ammoniaca che si leva dai liquami animali) ma mancando il contributo del traffico, e in condizioni di ventilazione, la situazione è molto migliorata.

L'OMS (Organizzazione mondiale della sanità) raccomanda comunque di stare sotto il 20, il limite di 50 microgrammi/metro cubo viene da norme europee molto più lasche.

Come mostra l'ultimo bollettino Liberiamolaria, dal 10 al 16 marzo non è prevista alcuna misura emergenziale in regione.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/12 11:31:00 GMT+1 ultima modifica 2020-03-12T11:32:38+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina