Il monitoraggio nazionale del lupo spiegato in un'infografica

Ispra ha riunito in un'unica immagine la storia, le persone che hanno partecipato, le analisi genetiche eseguite, i segni di presenza raccolti, le fototrappole, i km percorsi!

Ispra ha realizzato una prima infografica che racconta il monitoraggio nazionale del lupo, realizzato con il supporto di enti, associazioni, tecnici e volontari. 

L’infografica, in modo estremamente sintetico e quindi senza poter citare tutti i dettagli, racconta la storia del lupo, dalla campagna lanciata da WWF e dal Parco d’Abruzzo, ai diversi interventi normativi che ne hanno consolidato il regime di tutela, fino alla realizzazione del monitoraggio nazionale.  

Dal ritorno naturale del lupo, in gran parte dell'Italia, alla strategia messa in atto per portare avanti il monitoraggio nazionale: la storia, le persone che hanno partecipato, le analisi genetiche eseguite, i segni di presenza raccolti, le fototrappole, i km percorsi.
Il lupo, all’inizio degli anni ’70, era sull’orlo dell’estinzione, ne rimaneva una piccola popolazione residua in Italia centro-meridionale.
Dagli anni ‘70 la rinaturalizzazione di ampie zone della penisola dovute a cambiamenti socio-economici, le leggi di protezione della specie, l’istituzione di nuove aree protette, l’incremento delle prede, il cambiamento nella percezione e l’accettazione culturale del lupo ne hanno permesso una diffusione in gran parte dell’Italia.


Azioni sul documento

pubblicato il 2021/11/10 16:01:00 GMT+1 ultima modifica 2021-11-10T17:30:46+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina