La ricchezza delle aree protette. Online Ecoscienza 4/2022

Nel nuovo numero della rivista di Arpae focus sul valore degli spazi naturali tutelati, a 100 anni dall’istituzione dei primi parchi italiani

Al centro del nuovo numero della rivista di Arpae Emilia-Romagna, un servizio dedicato al centenario dei Parchi nazionali. In questo numero si parla anche di inquinamento acustico e della siccità dell’estate 2022. 

Un territorio più ricco con le aree protette
Realtà e prospettive a 100 anni dall’istituzione

I primi due parchi d’Italia, quello del Gran Paradiso e quello d’Abruzzo, Lazio e Molise, hanno appena compiuto 100 anni di vita. Da allora tanta strada è stata fatta per valorizzare e ampliare gli spazi di territorio da proteggere, sia dal punto di vista normativo sia da quello gestionale e culturale. Le aree naturali protette oggi in Italia coprono il 10% del territorio nazionale a terra e l’8% in mare. Il servizio propone un viaggio attraverso i parchi, le aree protette e le riserve naturali d’Italia.

Rumore, un problema da non sottovalutare
Gestione, monitoraggio e contenimento

 L’Organizzazione mondiale della sanità riconosce l’esposizione all’inquinamento acustico come una reale e preoccupante criticità per le persone. Nel servizio presentiamo le azioni normative europee e nazionali per la protezione dal rumore e proponiamo esempi di monitoraggio acustico in Italia.

In questo numero parliamo anche della siccità che ha caratterizzato l’estate 2022, con le sue intense anomalie climatiche e i gravi impatti sui sistemi socio-economici e l’ambiente naturale.

Altre novità nelle rubriche Legislazione news, Osservatorio ecoreati, Mediateca.

Vai a Ecoscienza 4/2022, versione sfogliabile
Scarica Ecoscienza 4/2022 (pdf)
Vai a Ecoscienza home page

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/11/22 15:11:39 GMT+1 ultima modifica 2022-11-22T15:11:39+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina