Legambiente propone: stop all’usa e getta nelle mense dell’Emilia Romagna

Modificare le cattive abitudini, iniziando dalle mense scolastiche, aziendali e dalle sagre e feste in tutto il territorio

Da una ricerca condotta da Legambiente, sui capoluoghi e i centri oltre i 40.000 abitanti, è emerso che oltre l’85% delle mense scolastiche dei capoluoghi, usa stoviglie e posate riutilizzabili. Nei centri minori, invece, il 25% dei comuni ha mense con solo usa e getta.

Così, l’associazione lancia la campagna per liberare la regione da piatti, bicchieri e posate usa e getta partendo dalle mense scolastiche e dalle sagre. L’obiettivo primario è quello di sostituire questi utensili con materiale riutilizzabile (ceramica, metallo, materiali melamnici ecc. ) affiancati dall’utilizzo di lavastoviglie. In caso di impossibilità, come alternativa, la soluzione dovrebbe essere quella di stoviglie usa e getta biodegradabili. Per quanto riguarda le mense scolastiche, spesso le mense in cui non sono presenti lavastoviglie utilizzano prodotti compostabili che possono essere raccolti nella differenziata dell’umido.

Nel Comune di Ferrara l’usa e getta è ancora molto diffuso nelle mense, con una presenza non trascurabile di plastica monouso. A Forlì sono in atto percorsi di miglioramento, con l’introduzione di nuove lavastoviglie. È interessante anche la pratica per cui, nelle mense dove non vi sono lavastoviglie, i bambini si portano da casa bicchieri e posate riutilizzabili, in questo modo avviene così, una responsabilizzazione pubblico-privato. 

Il Comune di Rimini da settembre 2019, ha annunciato che avverranno dei cambiamenti anche nelle ultime mense in cui era presente l’usa e getta.

La pratica dell’usa e getta è una delle principali cause della produzione di rifiuti e del consumo di risorse. I prodotti in plastica sono tra i principali imputati dell’inquinamento del mare e del suolo.

 

Se per le mense la situazione è complessivamente positiva, nelle migliaia di feste estive l’usa e getta fa ancora da padrone. Una proposta più ecologica consiste nell’opzione delle lavastoviglie a “nolo”: esperienze positive sono già state sperimentate a livello regionale.

Link Legambiente

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/04 11:28:30 GMT+2 ultima modifica 2019-07-04T11:28:30+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina