Allerta smog a Reggio Emilia e Modena

Le misure emergenziali in vigore dal 15 ottobre a Reggio Emilia, Rubiera, Modena, Sassuolo, Carpi, Formigine e Castelfranco Emilia

Scatta martedì 15 ottobre l´allerta smog a Reggio Emilia e Rubiera, Modena e nei comuni PAIR del modenese (Sassuolo, Carpi, Formigine, Castelfranco Emilia).

Dal 10 ottobre sono stati registrati livelli di PM10 superiori al valore limite di 50 ug/m3 in gran parte della regione, raggiungendo picchi di 76 ug/m3 di concentrazioni a Modena (il 12 ottobre, stazione Modena Giardini), 71 e 73 ug/m3 a Ferrara (il 12 e il 13 ottobre, stazione Ferrara Isonzo). Il 12 e 13 ottobre gli sforamenti della soglia di legge per il PM10 (50ug/m3) hanno riguardato tutte le province ad eccezione di Piacenza (il 12 ottobre) e Rimini.

Il fenomeno è legato alla presenza di un sistema anticiclonico dai quadranti meridionali che ha portato aria calda e umida in quota. Tale situazione ha determinato condizioni favorevoli all´accumulo di inquinanti negli strati più bassi dell´atmosfera.

Tenendenza per i prossimi giorni. Nelle giornate di oggi e domani nell´area centro-occidentale della regione, da Piacenza a Modena, in base ai risultati del modello statistico previsionale, sembrano permanere condizioni di superamento del limite giornaliero di PM10, nonostante il veloce passaggio di un fronte perturbato nella giornata di domani.

L´allerta è in vigore da martedì 15 ottobre fino a giovedì 17 ottobre compreso. La situazione verrà aggiornata giovedì dopo le 11, quando uscirà il nuovo Bollettino Liberiamolaria.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/15 11:39:33 GMT+2 ultima modifica 2019-10-15T11:39:33+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina