Castel San Pietro Terme (Bo), 50 nuovi alberi nel Parco Lungo Sillaro

L'intervento punta a mitigare l'inquinamento in città e a creare una foresta urbana in ambito fluviale

Nelle prossime settimane il Comune di Castel San Pietro Terme metterà a dimora più di 50 alberi nel Parco Lungo Sillaro. La piantumazione prenderà il via giovedì 9 gennaio.

Questa operazione ha diverse finalità. Prima di tutto integrare alcuni abbattimenti eseguiti durante l'anno 2019 e altri programmati a breve su piante malate o a rischio documentato di stabilità. Verrà quindi mantenuta e, nel medio-lungo periodo, incrementata la superficie fogliare (già molto consistente) del territorio comunale. Conseguentemente aumenterà la capacità di abbattimento della CO2 atmosferica, di mitigazione dell'inquinamento urbano e di rimozione di PM10, molto dannosi alla salute.

L'altra finalità è quella di creare una foresta urbana in ambito fluviale, progettata rispettando le giuste distanze tra le piante, considerando il loro sviluppo futuro. Sono stati scelti alberi ad alto fusto e non con ramificazioni basse o arbusti, al fine di evitare di creare zone non visibili, facili nascondigli per malintenzionati.

  

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/09 14:18:00 GMT+2 ultima modifica 2020-01-09T14:50:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina