Spilamberto (Mo), al via il progetto "Zero plastica"

L'iniziativa, rivolta ai pubblici esercizi, richiede di adottare una o più azioni virtuose che saranno premiate in termini economici e di immagine

Il Comune di Spilamberto ha ottenuto da Atersir (Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti) un contributo per il progetto “Zero plastica”.

L'iniziativa prevede la diminuzione dei rifiuti di imballaggi, la riduzione dei rifiuti a monte, la promozione di pratiche virtuose dal punto di vista ambientale e sociale, la riduzione degli sprechi e la diffusione di forme di consumo più consapevoli e sostenibili. 

Il progetto “Zero plastica” è rivolto ai pubblici esercizi (bar, cafè, piccola ristorazione, ristorazione veloce) ed è finalizzo alla prevenzione e riduzione dei rifiuti attraverso l’utilizzo di materiali e l’adozione di comportamenti che contribuiscono alla diminuzione dell’impiego della plastica e dei beni monouso, favrendo la diffusione di sistemi di “vuoto a rendere”.

L’adesione all’iniziativa costituisce l’impegno nell’adottare una o più azioni virtuose che saranno premiate in termini economici e di immagine.

Le domande per l’adesione al progetto possono essere presentate dagli esercizi interessati a partire da lunedì 20 gennaio 2020.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/23 12:26:31 GMT+2 ultima modifica 2020-01-23T12:26:31+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina