Trekking col treno 2020, la 29a edizione prende il via domenica 21 giugno

Calendario e modalità rivisti in ottica di sicurezza per la classica rassegna dell'escursionismo bolognese

Riparte "Trekking col treno", giunto alla sua 29esima edizione. La prima escursione di quest'anno, prevista per domenica 21 giugno, ripropone simbolicamente l’escursione inaugurale annullata lo scorso 1 marzo: un trekking che parte da piazza Maggiore e a piedi si inerpica nei primi colli sopra Bologna, alla scoperta di alcuni affascinanti belvederi sulla città. Un percorso che apre la nuova edizione della rassegna e che simboleggia una forte voglia di ripartire, di rimettersi in cammino, dal cuore della città verso lo splendido, e spesso poco conosciuto, paesaggio naturale che la circonda.

Dunque, Trekking col Treno riparte con un nuovo calendario e modalità di partecipazione riviste per garantire la sicurezza di tutti.

L’iniziativa, promossa e coordinata dalla Città metropolitana - Destinazione turistica insieme con la sezione bolognese del Club Alpino Italiano (CAI), propone 26 escursioni per la prima volta a prenotazione obbligatoria e per un massimo di 15 partecipanti.

Novità anche sui trasporti, dato che la caratteristica formula di Trekking col Treno che prevede la possibilità di raggiungere il punto di partenza con i mezzi pubblici, in questa edizione viene limitata al solo utilizzo del treno, opportunità consolidata da un rinnovato supporto all’iniziativa da parte di “Trenitalia Tper”. Rimane comunque possibile raggiungere il luogo di partenza anche autonomamente.

Le escursioni attualmente previste per l'edizione 2020 sono uscite giornaliere, distribuite nei weekend dal 21 giugno al 6 dicembre. Guidate dagli accompagnatori volontari del CAI, propongono quest’anno solo livelli di difficoltà facile o medio, così da non risultare troppo faticose. Destinazioni sono le bellezze storico-paesaggistiche dell'Appennino Tosco-Emiliano con i suoi parchi naturali, le sue valli e i suoi laghi, ma anche le ricchezze da riscoprire della collina. E ancora borghi antichi, luoghi della memoria, grandi cammini e peculiarità geologiche: un territorio ricco di storia e di cultura, variegato, da scoprire e assaporare lentamente.

Il calendario è suscettibile di modifiche in caso di diverse disposizioni per il contenimento del covid-19 o di specifiche valutazioni da parte del CAI Bologna.

  

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/19 11:39:02 GMT+2 ultima modifica 2020-06-19T11:39:02+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina