Un'app per irrigare in modo efficiente: un laboratorio tecnico-scientifico di Budrio (Bo) lo rende possibile

Si chiama “Irriframe” il servizio gratuito di irrigazione smart dedicato alle aziende agricole abbonate al portale Anbi

Si chiama “Irriframe” il servizio gratuito di “irrigazione smart” che l’Anbi (Associazione Nazionale dei consorzi di Bonifica e di Irrigazione) ha messo a disposizione delle singole aziende agricole, previo abbonamento al portale.

All’agricoltore è richiesto di comunicare unicamente la posizione dell’azienda e il tipo di coltura in atto; il sistema provvede a notificare, anche tramite un app, il preciso momento di ideale intervento irriguo d il volume di adacquata consigliato, tenendo anche conto della convenienza economica.

Tutto ciò è reso possibile dalla combinazione di datasets ambientali, che inquadrano le caratteristiche territoriali, dalla tecnologia satellitare, con la quale si raccolgono dati sulla presenza di acqua e sulla traspirazione delle foglie, e dalla ricerca di Acqua Campus, laboratorio tecnico scientifico di Budrio (Bologna) che studia le strategie per adattare il bilancio idrico suolo/pianta/atmosfera a ciascuna coltura e in ciascuna fase di crescita.

Il servizio, fruito già di 50 mila abbonati in 16 regioni, permetterebbe con questi numeri di risparmiare 500 milioni di metri cubi di acqua all’anno, e rappresenta quindi un importante strumento per l’adattamento al cambiamento climatico da parte di un settore tanto importante quanto flagellato dagli eventi meteorologici estremi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/10 10:56:25 GMT+2 ultima modifica 2020-03-10T10:56:25+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina