Parchi, foreste e Natura 2000

Progetto CEETO: Conferenza di Medio periodo sul Turismo Sostenibile nelle Aree Protette

05/11/2018 - Dal 22 al 24 Ottobre 80 esperti del settore, provenienti da otto paesi europei, si sono dati appuntamento ad Opatija (Croazia) per discutere le strategie più efficaci verso una fruizione turistica sempre più consapevole e rispettosa del patrimonio naturale.

Si è svolta a Opatija (Abazzia – Croazia), dal 22 al 24 Ottobre 2018, la Conferenza Internazionale sul Turismo Sostenibile nelle Aree Protette, organizzata nell’ambito di sviluppo del progetto CEETO (Central Europe Eco-TOurism).

Partendo dal presupposto condiviso che: "siamo tutti ospiti della natura e dovremmo comportarci di conseguenza.", i partecipanti alla conferenza hanno analizzato l'influenza reciproca dei processi decisionali relativi alla gestione delle aree protette e gli attori coinvolti nello sviluppo del settore turistico.

Nonostante la direzione verso la sostenibilità del turismo nelle aree protette sia già piuttosto definita, la strada per raggiungere gli obbiettivi può risultare piuttosto lunga (specie quando vi sono in ballo profitti a breve termine), specie se non si hanno gli strumenti metodologici adeguati. Infatti, pur se non esiste un percorso univoco e universalmente valido per raggiungere la meta, esistono comunque approcci e processi provenienti da passate sperimentazioni e buone pratiche, che possono essere utilizzati per calare di volta in volta, nelle realtà locali, gli strumenti e le soluzioni più efficaci.

Le parole d’ordine di tali trasformazioni devono essere; “dialogo” e “cooperazione”!

I partecipanti alla conferenza sono stati concordi nel ritenere che, se vogliamo preservare la bellezza della natura che ci circonda (con particolare riferimento alle Aree Protette ed ai siti della Rete Natura 2000), e al tempo stesso garantire che le comunità locali beneficino dello sviluppo turistico del loro territorio, senza sfruttare eccessivamente l’ambiente né snaturare la propria storia e la propria cultura, il denominatore comune dei percorsi decisionali, debba vedere l’adozione di politiche e strategie lungimiranti. Tali percorsi devono vedere il coinvolgimento di tutti i livelli dei portatori di interessi: dalle istituzioni agli Enti di Gestione delle Aree Protette, passando per le aziende private che offrono Servizi Turistici, fino ad arrivare ai privati “cittadini”, in modo tale che, attraverso adeguati momenti di concertazione, possano risolvere le conflittualità esistenti e portare ad una pianificazione e ad una programmazione condivisa delle attività di trasformazione/sviluppo turistico.

Per approfondire, tutte le presentazioni della conferenza (in inglese) sono disponibili per il download nella pagina dedicata alla conferenza, all’interno del sito Web del Progetto CEETO. Per approfondimenti in lingua italiana si rimanda alla pagina del Progetto CEETO all’interno della Sezione Progetti Europei di questo sito.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/05 16:00:00 GMT+2 ultima modifica 2018-12-19T16:01:29+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina