Parchi, foreste e Natura 2000

Dalla conoscenza alla gestione degli Alberi Monumentali

Si è appena concluso un corso di formazione rivolto ai tecnici che gestiscono il patrimonio arboreo tutelato

La Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con i Carabinieri Forestale, da anni individua gli esemplari arborei monumentali meritevoli di tutela e ne gestisce la protezione in base ai criteri di livello regionale (art. 6, L.R. n. 2/77) e nazionale (art. 7, Legge n. 10/13).

I caratteri distintivi che contraddistinguono dli alberi monumentali dipendono dalle loro dimensioni (altezza e circonferenza), dalla loro età, dal valore ecologico, dagli aspetti storico-culturali e anche paesaggistici.

L'albero monumentale è un sistema vivente complesso, un bene dall'eccezionale interesse biologico. E' un individuo unico e peculiare a livello anatomico, strutturale e funzionale, ma è anche un patrimonio naturale e storico che dobbiamo assolutamente tutelare.

Ad oggi, la Regione tutela oltre 500 esemplari singoli, in gruppo o in filare, distribuiti in 147 comuni ed altri stanno per essere inseriti nell’elenco regionale, mentre sono 103 quelli inseriti anche nell’Elenco nazionale degli Alberi Monumentali d’Italia.

Per poter conservare questi alberi è, però, importante avere conoscenze specifiche per saperli gestire comprendendo bene le loro esigenze al fine di accompagnarli con la massima attenzione nel loro naturale processo evolutivo, cercando di tenere inalterati, per quanto possibile, la loro funzionalità e la loro morfologia.

Per tale ragione, la Regione Emilia-Romagna ha organizzato, insieme ai Carabinieri Forestale dell’Emilia-Romagna, un corso di formazione rivolto ai tecnici che, a vario titolo, si occupano della gestione del patrimonio arboreo monumentale, a cui fanno capo competenze specifiche, sia a livello regionale che nazionale.

Il corso della durata di tre giorni ha avuto un approccio interdisciplinare, orientato sia allo studio della fisiologia degli alberi, che allo specifico approfondimento rispetto alle principali e più recenti acquisizioni teoriche e pratiche in merito alla gestione degli alberi monumentali. Docenti del corso sono stati il Dott. Giovanni Morelli e il Dott. Sergio Minelli di Progetto Verde.

Oltre alle due giornate teoriche, la formazione prevedeva anche una giornata pratica che si è svolta in località Carpinello (FC) e a Cervia (RA), rispettivamente presso lo stupendo e plurisecolare platano, tutelato sia a livello regionale che nazionale e il magnifico gelso tutelato dalla legge regionale.

Infine, per il 2021 la Regione ha finanziato diversi interventi finalizzati alla conservazione e alla salvaguardia (nello specifico 24 distribuiti in 15 Comuni per un importo di 250mila Euro)  di alcuni degli alberi monumentali tutelati al fine di poter conservare nel tempo questi patriarchi della natura che testimoniano come certi organismi viventi possano vivere centinaia di anni e attraversare indenni epoche storiche anche molto travagliate per noi essere umani.

Il prossimo appuntamento sarà in autunno con una sessione formativa che vedrà il coinvolgimento di tutti i Comuni dell’Emilia-Romagna e la presentazione di un video sulle buone pratiche gestionali a cui fare riferimento per gestire il patrimonio arboreo monumentale.

Per ulteriori info sugli alberi monumentali: https://url.emr.it/lq204g5t

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/06/25 09:11:00 GMT+2 ultima modifica 2021-06-25T09:22:33+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina