Parchi, foreste e Natura 2000

Fermo pesca 2021 nel Parco del Delta del Po

Il divieto a tutela del novellame nei canali adduttori delle Valli di Comacchio e nelle rispettive acque interne è in vigore dal 28 marzo al 30 maggio 2021

A tutela del novellame viene istituito anche per l’anno 2021 il fermo pesca primaverile della pesca sportiva e ricreativa, con qualsiasi attrezzo e misura.

Inoltre, per la pesca professionale non potranno essere utilizzate reti con maglia inferiore ai 15 millimetri, per evitare la cattura del novellame, gli attrezzi non dovranno superare la metà della sezione del canale e dovranno essere posti ad una distanza non inferiore ai 50 metri l’uno dall’altro e segnalati con apposito contrassegno.

Il fermo pesca sarà in vigore dalle ore 20:00 del 28 marzo alle ore 21:00 del 30 maggio 2021, nei Canali adduttori del comprensorio delle Valli di Comacchio, di seguito elencati.

Elenco dei corsi d’acqua interessati dal fermo pesca:

  • Canale Emissario Guagnino
  • Canale Navigabile (dall’angolo Ovest di Valle Fattibello al ponte sulla S.S. Romea)
  • Argine Ovest di Valle Fattibello
  • Canale Valletta
  • Canale Relitto Pallotta
  • Canale sublagunare Fattibello
  • Canale Logonovo
  • Canale della Foce
  • Canale delle Vene
  • Allacciante Confina
  • Canale Bellocchio
  • Canale Gobbino (nel tratto ricadente in provincia di Ferrara)
  • Canale Baion (il tratto esterno alla perimetrazione della Salina di Comacchio)

Principale scopo dell’istituzione del fermo pesca per il periodo indicato è la salvaguardia della risalita del novellame di fauna ittica delle principali specie d’interesse conservazionistico e commerciale. Fenomeno di migrazione che avviene naturalmente nelle acque del delta dal mare alle valli e lagune interne, dove raggiungerà la maturità.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/03/24 12:36:52 GMT+2 ultima modifica 2021-03-24T12:36:53+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina