Rifiuti, siti contaminati e servizi pubblici ambientali

Sezione comunitaria

Non vi sono ancora dei riferimenti normativi europei, ma una serie di documenti emanati dal 2002 in poi, rilevano l'interesse della politica comunitaria nei confronti del suolo, quale terza ed importante matrice dell'ambiente a cui dedicare attenzione, dopo l'ARIA e l'ACQUA. Da questi documenti, tra cui i principali sono il Sesto Programma d'Azione per l'Ambiente del 2001 ed una comunicazione specifica "Verso una strategia tematica per la protezione del suolo COM n. 179 del 2002", l'inquinamento dei suoli viene correttamente affiancato ad altre tematiche relative alla difesa del suolo.

In particolare uno degli obiettivi del VI Programma per l'Ambiente è la protezione del suolo contro l'erosione e l'inquinamento. Insieme all'inquinamento, le principali minacce a cui è esposto il suolo europeo sono l'erosione, la diminuzione del tasso di materie organiche, l'impermeabilizzazione (causata dalla costruzione di abitazioni, strade ed altre infrastrutture), il compattamento (causato da una pressione meccanica dovuta a macchine pesanti, al pascolo eccessivo, ad attività sportive), la diminuzione della diversità biologica, la salinizzazione (accumulo eccessivo di sali solubili di sodio, magnesio e calcio) come pure le inondazioni e gli smottamenti. Tutti questi processi sono legati all'attività umana ed alcuni si sono aggravati nel corso degli ultimi decenni. Le conseguenze economiche ed i costi di riparazione legati alle minacce che pesano sul suolo sono enormi. Finora l'Unione stessa non ha una politica esplicita, ma varie sono le attività svolte nel quadro di altre politiche (ambientali, agrarie, regionali, dei trasporti, della ricerca) che viste nel loro insieme potrebbero esercitare un'influenza positiva sulla protezione del suolo.

Gli Elementi Della Strategia Tematica sul suolo
La missione primaria della Commissione europea è quella di uniformare un sistema di raccolta di dati e di sorveglianza dei fattori che minacciano il suolo, a supporto e della revisione delle politiche in materia, e delle future iniziative legislative di protezione del suolo.

Dal Rapporto finale 2004 del Gruppo di lavoro "contaminazione", istituito dalla Commissione Europea a seguito della soil communication - COM (2002) - emergono due diverse problematiche di base:

1. La protezione del suolo, mirata al controllo delle sorgenti (azione preventiva).
2. La gestione dei siti contaminati (ottimizzazione delle risorse - tecniche, economiche, impiantistiche, ecc. - volte alla bonifica e al riuso del suolo).

La strategia non è ancora omogenea, ma sono state indicate raccomandazioni:

  • obiettivi a lungo termine, in funzione della protezione delle risorse naturali, in particolare le acque sotterranee.
  • minimizzare l'uso di sostanze contaminanti, definendo Buone Pratiche Agricole, in funzione degli effetti a lungo termine su acqua e aria.
  • raccordo tra le norme di regolamentazione delle sostanze chimiche nel mercato e norme sulla protezione del suolo.


Disciplina comunitaria degli aiuti di stato per la tutela dell'ambiente (2001/c 37/03) pubblicata sulla gazzetta ufficiale delle comunità europee del 3.2.2001

 

Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 settembre 2006

Tale proposta definisce un quadro per la protezione del suolo e modifica la direttiva 2004/35/CE

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/12/22 19:00:00 GMT+2 ultima modifica 2012-01-19T15:37:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina