Rifiuti, siti contaminati e servizi pubblici ambientali

Accordo per la sostenibilità ambientale del mondo dello sport

Tragardo uispIl mondo dello sport è in grado fornire un contributo rilevante alle politiche ambientali regionali, sia riducendo l’impatto ambientale delle proprie attività (organizzazioni di manifestazioni, gestione di impianti) sia diffondendo tra i numerosi cittadini che prendono parte o assistono alle iniziative sportive principi di sostenibilità ambientale e stili di vita più consapevoli.

L’Accordo, che la regione ha sottoscritto con UISP e affronta il tema della sostenibilità sotto molteplici punti di vista: la prevenzione e la corretta gestione dei rifiuti nell’ambito delle manifestazioni sportive, l’impatto ambientale di impianti e strutture, la diffusione del green procurement o acquisti verdi e l’attenzione alle aree protette. L’intesa ha inoltre un importante potenziale in termini di educazione ambientale, considerato che il target raggiungibile dalle varie azioni previste è rappresentato non solo dall’intera popolazione di praticanti sportivi, ma anche dagli spettatori di gare ed eventi.

Sottoscrizione UISPLa firma dell’accordo rappresenta l’avvio di un percorso che si svilupperà nel corso dei prossimi anni: per realizzare gli impegni previsti dall’Accordo saranno infatti attivati specifici progetti, anche di tipo sperimentale per la cui elaborazione e realizzazione saranno coinvolti attivamente anche altri soggetti quali i responsabili della gestione di eventi e di infrastrutture sportive nonché gli Enti Locali proprietari.

Tra gli interventi in grado di concorrere alla realizzazione degli obiettivi dell’Accordo possono essere richiamati:

a)   la diffusione sul territorio regionale di eventi sportivi organizzati e realizzati con un minor impatto ambientale, in particolare con una corretta gestione dei rifiuti;

b)   la promozione di campagne di comunicazione congiunte per specifici eventi esemplificativi e rappresentativi del rapporto sport/ambiente e territorio con particolare attenzione alle aree protette a partire da progetti regionali quali Alta Via dei Parchi e Ciclovie dei parchi;

c)    la condivisione tecnica e l’adozione a livello territoriale sia di linee guida sugli eventi sostenibili che sugli acquisti verdi e l’adesione ad azioni che possano valorizzare le performance ottenute dalle associazioni sportive che organizzano eventi;

d)   la promozione di iniziative formative e informative sulla sostenibilità ambientale e sul risparmio di risorse in generale, con particolare attenzione ai diversi tipi di impianto e alle diverse forme di convenzione che regolano la gestione degli impianti sportivi di interesse pubblico; le iniziative promosse porranno particolare attenzione all’aspetto relativo alla riduzione della produzione dei rifiuti nelle strutture.

La UISP ha maturato in questi anni numerose esperienze di progetti rivolti alla sostenibilità ed è interesse della regione che quanto già realizzato possa essere consolidato e divulgato come “buona pratica” e possa trovare ulteriore sviluppo coinvolgendo altre discipline e altri settori del mondo dello sport.

 

Per approfondimenti:

Accordo tra RER, ATERSIR, UISP (pdf, 282.28 KB)

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/05/29 18:15:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-31T17:45:21+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina