Valutazioni ambientali e promozione sviluppo sostenibile

COVID-19 Differimento dei termini per taluni adempimenti previsti da A.I.A. e A.U.A.

La Regione ha definito indicazioni operative per le aziende che si trovano nell’impossibilità di rispettare le scadenze per effetto dei provvedimenti nazionali e regionali legati all’emergenza.

AIA per sito.jpgCon Delibera della Giunta regionale del 16 marzo 2020, n. 211 (pdf, 224.07 KB)sono state adottate disposizioni per la gestione del differimento di alcuni adempimenti riportati nelle autorizzazioni AIA ed AUA.

Tali disposizioni avranno validità per il periodo dell’emergenza COVID-19, ossia dal 23 febbraio fino al termine di applicazione delle misure restrittive, e riguardano:

  • la realizzazione degli autocontrolli;
  • la comunicazione di dati o la trasmissione di elaborati, compreso il report annuale AIA e il Piano di Utilizzazione Agronomica;
  • l’esecuzione di piani di miglioramento;
  • l’attivazione di nuovi impianti, l’introduzione di tecnologie o misure gestionali;
  • la presentazione della documentazione di riesame delle AIA.

In alcuni casi sono previste specifiche comunicazioni da inviare al Servizio autorizzazione e concessioni di ARPAE competente per territorio.

La delibera regionale ha definito altresì i termini temporali massimi per la realizzazione di tali adempimenti, decorrenti dalla data di cessazione dell’efficacia delle limitazioni disposte.

Nello specifico sono previsti:

  • 60 giorni nel caso di campionamenti (autocontrolli);
  • 90 giorni nel caso di attivazione di impianti;
  • 30 giorni nel caso di presentazione di documentazione di riesami, relazioni, elaborazione dati e redazioni di Piani.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/15 14:24:20 GMT+2 ultima modifica 2020-04-15T14:25:40+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina