lunedì 23.04.2018
caricamento meteo
Sections

M’illumino di meno, anche l'Emilia-Romagna partecipa

L'edizione 2018 è dedicata al cammino. In regione Arpae e Centri di educazione alla sostenibilità tra i protagonisti delle iniziative

È dedicata alla bellezza dell’andare a piedi l’edizione 2018 di “M'illumino di Meno”, l’iniziativa di sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente, la riduzione dei consumi energetici e la mobilità sostenibile lanciata da Caterpillar e Radio2 e in programma venerdì 23 febbraio.

In Emilia-Romagna scendono in campo anche i Centri di educazioni alla sostenibilità. Il Ceas Terre Reggiane-Tresinaro Secchia, per esempio, organizza un laboratorio pomeridiano e una passeggiata preserale “al buio” nel centro storico di Scandiano. Si chiude con l’evento serale nella Scuola primaria Spallanzani Rocca.

Il Multicentro CEAS Ravenna prepara incontri nelle scuole con Pedibus e diversi appuntamenti nel pomeriggio con animazione, distribuzione materiali informativi sulla mobilità sostenibile, piccolo ristoro a lume di candela e abbassamento simbolico delle luci in Piazza del Popolo.

Il Ceas Valle del Panaro si sdoppia in due giornate: mercoledì 21 febbraio con un laboratorio di riciclo creativo in biblioteca, mentre venerdì 23 a Castelvetro di Modena si “’impara” a conoscere il cielo stellato e le conseguenze dell'inquinamento luminoso sull'ambiente.

La città di Modena presenta un nutrito programma grazie all’impegno profuso dal Musa, il Multicentro Ambiente e Salute. Attività informative nelle scuole e poi tutti in piazza Grande per il tradizionale spegnimento delle luci, preceduto da una conferenza sulle meraviglie del cielo. Il Gruppo Astrofili Giovanni Battista Amici si presta organizzando un’osservazione pubblica delle stelle. Apertura straordinaria della Torre Ghirlandina e mostra sulle fotografie astronomiche.

Con il Ceas Pedecollinare, a Sassuolo giovedì 22 febbraio si “energioca” con la grande festa del risparmio energetico, mentre a Formigine si svolgerà un laboratorio, incluso nel programma di Oh my green. Sempre a Sassuolo venerdì ci saranno spegnimenti simbolici di alcuni luoghi simbolo.

Il Ceas Parco Delta del Po dedica il venerdì pomeriggio a tre appuntamenti, tutti al Museo NatuRa (Palazzone di Sant'Alberto, nel ravennate). Il tempio Ornitologico e di Scienze Naturali "Alfredo Brandolini" sarà accessibile con una suggestiva atmosfera al buio. Si può inoltre conoscere e attivare con la dinamo la favolosa Lanterna magica di Lugi Berardi. E infine … il Viaggio con Zoe e Teo: con torcia a dinamo in mano per avventurarti nell’affascinante mondo dei volatili.

Per il CEAS Rete Reggiana aderisce il comune di Albinea con la camminata alle 18.00 e cena a lume di candela previo prenotazione.

Il Multicentro di Reggio Emilia partecipa sabato 24 febbraio con l’ausilio della Croce Rossa con un pomeriggio ludico in Piazza dei Martiri del 7 luglio. Da qui partirà la fiaccolata che culmina in piazza Prampolini, dove si spegneranno le luci.

Ecco il CEAS Infoambiente Piacenza, con un originale “pedibus jazz” organizzato con 4 musicisti a San Lazzaro Alberoni e le attività collaterali nella scuola, mentre nel pomeriggio nell’Auditorium Sant’Ilario ci sarà un "concerto al buio". Anche qui non mancano forme di sensibilizzazione all'uso del consumo elettrico e di riscaldamento oltre all’incentivo di una mobilità più sostenibile. In particolare nelle biblioteche comunali saranno allestite vetrine e scaffali dedicati al tema.

Il Ceas di Nonantola e Terre del Sorbara aderisce con un evento che si terrà nel Comune di Castelfranco Emilia. Dalla merenda alla break dance per finire al laboratorio di riuso, per finire tutti a camminare insieme alla Polisportiva locale. Si chiude alle 19.00 con un seminario sui criteri ambientali minimi per l’illuminazione.

È la volta del Centro IDEA del Comune di Ferrara che aderisce alla campagna con lo spegnimento dell'illuminazione di alcuni monumenti del centro storico.

L’area metropolitana bolognese offre diverse opportunità per socializzare all’insegna della sostenibilità ambientale e il Ceas Multicentro BAC suggerisce le iniziative del BAC/ShowRoom Energia e Ambiente, delle biblioteche comunale Luigi Spina, Borgo Panigale, Jorge Luis Borges, Corticella, della Cooperativa Madreselva in collaborazione con Reggio Narra, di Legambiente, dei Comuni di Casalecchio e Monzuno.

Il Museo Naturalistico Sasso Simone e Simoncello di Pennabilli, nel riminese, incontra la mattina gli studenti per una riflessione sul risparmio energetico e sulla connessione tra questo e la pratica del camminare. Nel tardo pomeriggio si parte una e escursione al tramonto lungo il Sentiero di Dante, con pizzata a lume di candela al ristorante “La Giardiniera” di Casteldelci.

Anche il Ceas Valli e Fiumi organizza in collaborazione con Comune di Argenta una "Camminata serale al buio" nel centro storico, con spegnimento dell'illuminazione pubblica per tutta la sua durata.

Infine, il CEAS intercomunale Bassa Romagna si è attivata su tutto il territorio con un fitto programma ad Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno.

Il tema di questa edizione di M'illumino di meno si ricollega con la campagna “Siamo nati per camminarecoordinata da Arpae area educazione alla sua settima edizione in corso di svolgimento. È rivolta ai bambini e ai genitori delle scuole primarie e secondarie di I grado di tutte le città dell’Emilia-Romagna e promuove la mobilità pedonale e sostenibile, soprattutto sui percorsi casa-scuola e per far conoscere e valorizzare le esperienze locali già in essere realizzate e in corso su questi temi.

L'edizione 2018 si concluderà a inizio maggio e coinvolge circa 100 Comuni, Scuole e 36 Ceas.

I programmi:

Approfondimento:

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/02/2018 — ultima modifica 20/02/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it