Carsismo e grotte nelle evaporiti dell’Appennino settentrionale - Patrimonio mondiale UNESCO: convegno il 15 dicembre

Appuntamento a Bologna, nella sede della Regione, per celebrare l’importanza del coordinamento, della fruizione e della tutela dei setti siti tutelati

Per celebrare il riconoscimento UNESCO a Patrimonio Mondiale del Carsismo e delle Grotte nelle evaporiti dell’Appennino settentrionale, ottenuto lo scorso settembre, la Regione Emilia-Romagna organizza un convegno venerdì 15 dicembre, dalle ore 09.30 alle ore 13.30, nell’Aula Magna di Viale Aldo Moro n. 30 a Bologna.

Questo importante riconoscimento premia un sistema naturale di eccezionale valore generato dai fenomeni del carsismo nelle evaporiti, composto da 7 Siti che includono al loro interno oltre il 90% delle rocce evaporitiche che affiorano sul territorio. Nello specifico, ospita sia una densità di forme carsiche superficiali, grotte, sorgenti saline, minerali, speleotemi e contenuti paleontologici che non ha eguali nel mondo, sia elementi biologici, archeologici e storico-artistici unici.

Obiettivo di questo evento è mettere al centro i territori dei sette siti seriali parte del riconoscimento per raccontarne le peculiarità all’interno del sistema più ampio dei Gessi Triassici e Messiniani e le opportunità di valorizzazione che si possono cogliere grazie ad esso.

Interverranno l’Assessora regionale alla Programmazione territoriale, Edilizia, Politiche abitative, Parchi e forestazione, Pari opportunità, Cooperazione internazionale allo sviluppo Barbara Lori, Stefano Lugli professore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, insieme alle testimonianze dei soggetti gestori dei sette siti rientranti nel riconoscimento: il Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, gli Enti di Gestione per i Parchi e la Biodiversità (Emilia centrale, orientale, romagna) e il Settore Aree Protette della Regione Emilia-Romagna.

Porteranno inoltre la loro esperienza Marco Ercolani della Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna, Barbara Aldighieri, Presidente dell’Associazione Italiana di Geologia e Turismo e Andrea Gennai Direttore del Sito seriale Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO “Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d'Europa”.

La partecipazione al convegno è libera e gratuita, ma è gradita l’iscrizione online.  

L’evento è accreditato ai fini dell’aggiornamento per i soci Aigae, per il quale è richiesta:

  • la presentazione della tessera Aigae in fase di registrazione dei partecipanti al desk dell’evento
  • la partecipazione ad almeno l’80% del convegno

condizioni indispensabile per il corretto riconoscimento di 2 crediti.

  

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-12-15T13:31:49+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina