Conferenza nazionale sulla qualità dell’aria

Appuntamento il 7 novembre alle ore 15 a Ecomondo nella Sala Neri 2 della Fiera di Rimini

Il pomeriggio del 7 novembre 2023 si terrà la Conferenza  nazionale sulla qualità dell’aria, organizzata dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con ART-ER e il Green City Network nell’ambito degli Stati Generali della Green Economy. Come ogni anno l'appuntamento è all’interno di Ecomondo presso la Fiera di Rimini, Sala Neri 2 – Hall Sud.

Nel corso dell’evento sarà distribuito il report dell’indagine sulla percezione della qualità dell’aria nel bacino padano Valutal’aria 2023, realizzata da ART-ER.

Negli ultimi decenni la qualità dell’aria nelle nostre città è andata progressivamente migliorando, grazie a un mix energetico più favorevole, a carburanti migliori, alla diffusione di tecnologie di abbattimento delle emissioni sempre più efficaci. Tuttavia, ancora oggi l’inquinamento atmosferico rappresenta una delle principali minacce ambientali e sanitarie di questa epoca, con decine di migliaia di morti premature ogni anno e costi esterni che, secondo alcune stime, possono arrivare a diversi punti di PIL. In Europa più della metà degli Stati Membri è in procedura di infrazione per il mancato rispetto dei limiti di concentrazione di PM10 o NO2, incluso il nostro Paese.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nove cittadini su dieci sono esposti a livelli troppo alti di inquinamento da particolato ed ozono, ma ancora molto deve essere fatto per sviluppare una reale consapevolezza dei cittadini sul tema. Secondo l’indagine Valuta l’aria 2023, solo il 27% degli intervistati si ritiene “informato” sulla qualità dell’aria. Il Bacino Padano è l’area vasta in cui il problema dell’inquinamento atmosferico si presenta in modo più pressante e in tutta la sua complessità. Proprio per questo negli anni i territori della pianura sono diventati un laboratorio: strumenti quali l’Accordo di Bacino Padano e il progetto LIFE PrepAIR, hanno di fatto consolidato una collaborazione interistituzionale sul tema, che coinvolge il livello nazionale, regionale e urbano nonché la nascita di una comunità scientifica di riferimento con al centro la rete territoriale delle ARPA.

Anche alla luce della proposta di nuova Direttiva europea, per vincere la sfida della qualità dell’aria dobbiamo innovare le nostre politiche, tenendo conto delle caratteristiche dell’inquinamento
attuale, con una componente secondaria sempre più importante, degli impatti potenziali del cambiamento climatico in corso, che spesso contribuisce a creare condizioni particolarmente
critiche, del ruolo crescente di settori “non convenzionali” che si aggiungono ai trasporti e all’industria, come le emissioni derivanti dal riscaldamento residenziale, e delle biomasse in particolare, e dall’agricoltura.

 

 

Vai al sito degli stati generali della green economy per iscriverti e ricevere il tuo biglietto di accesso ad ECOMONDO.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-11-02T14:18:06+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina