Le città alla sfida della neutralità climatica. Online Ecoscienza 4/23

Nel nuovo numero della rivista di Arpae ER, la missione europea sul clima, i risultati del progetto Epicovair, il master Unibo su ambiente e salute

Al centro del nuovo numero della rivista di Arpae Emilia-Romagna, un servizio dedicato alla missione europea "100 città climaticamente neutrali e intelligenti al 2030", a cui partecipano 9 città italiane. 

Città intelligenti e a impatto climatico zero 
La Missione europea coinvolge 100 città

100 città europee hanno deciso di provare ad accelerare i tempi del cambiamento e aderito al progetto, finanziato dall'Unione europea, che prevede di raggiungere la neutralità climatica al 2030, con 20 anni di anticipo rispetto a quanto previsto dal Green deal. L'editoriale dell'assessora del Comune di Bologna Anna Lisa Boni, coordinatrice delle 9 città italiane che partecipano all'iniziativa, evidenzia l'importanza di un obiettivo altamente sfidante, che vuole porre le basi per un cambiamento epocale per la società. Tra gli interventi segnaliamo quello del vice direttore generale della Direzione generale Ambiente della Commissione europea, Patrick Child, che illustra gli obiettivi e le attività della missione. Le città italiane poi presentano i loro progetti e le modalità elaborate per raggiungere i target. Un articolo presenta un'analisi del ruolo degli assorbimenti dei gas climalteranti nel percorso verso la neutralità climatica. 

Inquinamento e Covid-19, quali legami?
I risultati del progetto Epicovair

Nel primo periodo della pandemia di Covid-19, erano sorti molti interrogativi sulle correlazioni tra inquinamento atmosferico, diffusione del virus Sars-cov-2 ed effetti sulla salute. Il Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa) aveva avviato da subito una serie di collaborazioni per realizzare progetti che riuscissero a dare un inquadramento scientifico e autorevole alle questioni in campo. Tra questi, il progetto Epicovair, nato dalla collaborazione tra Snpa, Istituto superiore di sanità e Rete italiana ambiente e salute (Rias), che ha permesso di disegnare un quadro esaustivo a livello epidemiologico delle correlazioni tra concentrazioni di inquinanti nell’aria e diffusione e gravità della malattia Covid-19. Oltre all’importanza della collaborazione inter-istituzionale e inter-disciplinare (uno dei punti di forza di Epicovair), i risultati del progetto hanno evidenziato l’urgenza di azioni di prevenzione integrata ambientale e sanitaria, anche in correlazione al quadro di cambiamento climatico.

Nuovi studi sulla relazione tra ambiente e salute
Gli elaborati del master dell'Università di Bologna

Si è recentemente concluso il master di secondo livello in "Ambiente e salute" dell'Università di Bologna, promosso da Arpae, di cui presentiamo gli elaborati finali. Il percorso formativo ha integrato saperi indispensabili per una sempre più efficace prevenzione delle patologie di origine ambientale, in un'ottica di ricerca transdisciplinare. 

-----

In questo numero parliamo anche di granchio blu, citizen science in Emilia-Romagna, parchi a misura di clima a Reggio Emilia, eventi sostenibili, certificazione Green Film per la qualità ambientale delle produzioni audiovisive e presentiamo un ricordo del sociologo Bruno Latour.

Altre novità nelle rubriche Legislazione news, Osservatorio ecoreati, Mediateca.

Scarica Ecoscienza 4/2023 (pdf)
Vai a Ecoscienza home page

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-10-23T17:33:45+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina