Rifiuti, siti contaminati e servizi pubblici ambientali

Bando per l’assegnazione di contributi per interventi di rimozione e smaltimento amianto nelle scuole

Il bando prevede l'assegnazione di contributi del "Piano di Azione Ambientale 2011-2013" per finanziare interventi di Rimozione e Smaltimento Amianto negli edifici scolastici di proprietà pubblica.
Stato
In corso
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Enti pubblici
Data di pubblicazione 29/05/2013
Scadenza termini partecipazione 20/06/2013

Con il bando "Per l’assegnazione di contributi per interventi di rimozione e smaltimento amianto nelle scuole" approvato con delibera di Giunta n. 646 del 21 maggio 2013, l’amministrazione regionale mette a disposizione le risorse del Piano di Azione Ambientale 2011-2013, per sostenere, attraverso la concessione di contributi economici, i progetti di rimozione e smaltimento amianto negli edifici scolastici di proprietà pubblica. Le risorse finanziarie disponibili ammontano ad €. 3.500.000,00.

Il bando è rivolto:

a - Enti Pubblici proprietari di edifici scolastici con presenza di amianto compatto, già inclusi nella classe 2 di rilevazione di pericolosità secondo quanto emerge dall’ultimo aggiornamento disponibile della “Mappatura regionale” al 31 marzo 2013, di cui alla DGR 1302/2004 (scadenza termine 20 giugno 2013, presentazione domanda come da Allegato A) parte 1);

b - Enti Pubblici proprietari di edifici scolastici con presenza di amianto compatto, non inclusi nella “Mappatura regionale” di cui alla DGR 1302/2004 (scadenza termine 31 luglio 2013, presentazione domanda come da Allegato A) parte 2).

Tutti gli Enti partecipanti al bando sono tenuti a dichiarare l’elenco delle altre scuole di loro proprietà con presenza di amianto.

La graduatoria degli interventi ritenuti prioritari avverrà secondo l’ordine e grado delle scuole:

-  Nidi di infanzia (ex L.R. 6/2012);

-  Scuola dell’infanzia;

-  Scuola primaria;

-  Scuola secondaria di primo grado;

-  Scuola secondaria di secondo grado;

-  Università.

Le proposte saranno valutate in termini di ammissibilità rispetto ai criteri ed ai requisiti descritti nel bando. 

Le domande, redatte compilando l'apposito modulo “Allegato A” parte 1 e 2 dovranno essere inviate tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC:

aggambiente@postacert.regione.emilia-romagna.it

indicando nell’oggetto: “Bando per l’assegnazione di contributi per interventi di rimozione e smaltimento amianto nelle scuole”.

Le domande dovranno pervenire a far data dal 1° giugno 2013 ed entro e non oltre il

  • 20/06/2013 - Progetti inclusi nella Mappatura regionale di cui alla DGR 1302/2004
  • 31/07/2013 - Progetti NON PRESENTI  nella Mappatura regionale di cui alla DGR 1302/2004

I moduli per la presentazione delle candidature nonché ulteriori informazioni sul bando sono scaricabili dalla sottostante sezione "Documenti" oppure dalla home page del portale Ambiente della Regione.

 

Si è conclusa la prima fase a), quale scadenza di presentazione delle domande del 20 giugno 2013, relativi agli edifici scolastici con presenza di amianto compatto, già inclusi nella classe 2 di rilevazione di pericolosità secondo quanto emerge dall’ultimo aggiornamento disponibile della “Mappatura regionale” al 31 marzo 2013, di cui alla DGR 1302/2004, quindi si è provveduto con deliberazione di Giunta regionale n° 943 del 8 luglio 2013 alla approvazione del la graduatoria dei progetti con relativa assegnazione del contributo.

La formale concessione dei contributi assegnati con relativi impegni di spesa verrà fatta successivamente previa acquisizione e verifica da parte del Servizio Competente del progetto esecutivo degli interventi, ai sensi del punto G) parte1) del Bando approvato con D.G.R. 646/2013.

Per quanto riguarda gli aspetti tecnico-amministrativi ed economico-finanziario gli enti beneficiari ed attuatori dovranno seguire le indicazioni contenute  nella citata delibera n.646/2013.

Con deliberazione di Giunta regionale n° 1068 del 02 agosto 2013, si è provveduto ad integrare la graduatoria approvata con la precedente deliberazione G.R. n° 943/2013, con l’inserimento di un intervento rientrante in classe 2 tra quelli previsti nella “Mappatura regionale” di cui alla deliberazione sopra citata e contestualmente dichiarando la non ammissibilità di alcuni interventi.


Il Responsabile del procedimento relativo all’attuazione del presente bando è il Responsabile del Servizio Affari Generali, Giuridici e Programmazione Finanziaria della Direzione Generale Ambiente Difesa del Suolo e della Costa, Dr.ssa Cristina Govoni.

Per eventuali informazioni telefoniche è possibile contattare:

  • Servizio Affari generali, giuridici e programmazione finanziaria della Direzione Generale Ambiente Difesa del Suolo e della Costa (tel. 051.527.6859 - 051.527.6082- 051.527.6016) 

Documenti :

 

LINK

Sito ARPA  - Mappatura edifici con presenza di amianto  :  http://www.arpa.emr.it/amianto/ 

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/05/29 09:50:00 GMT+1 ultima modifica 2018-11-23T18:12:32+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina