Geologia, sismica e suoli

Museo giardino geologico "Sandra Forni"

Un luogo per conoscere la storia geologica dell'Emilia-Romagna, il suo paesaggio, le ricchezze e le fragilità del suo territorio

Cosa fa la Regione

Avviso

A partire dal 18/12/2018, per avvio dell'inventario dei campioni del museo, le attività legate alla divulgazione alle scuole sono sospese e la raccolta museale non sarà più accessibile. Sarà nostra cura informarvi non appena questa attività sarà conclusa e la collezione potrà essere a disposizione del pubblico.

Museo Giardino Geologico
Il Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” è un progetto espositivo di quella parte del patrimonio regionale costituito dai beni geologici, minerali e fossili che sono stati acquisiti e conservati dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli nel corso della sua attività. Il progetto è stato realizzato, a cura della Regione Emilia-Romagna Direzione Generale cura del territorio e dell'ambiente, dal Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli.

Pensato come un luogo di incontro per avvicinare le persone e le istituzioni alla geologia, il Museo Giardino consiste dell'allestimento sito nell’atrio della Terza Torre della Regione Emilia-Romagna di viale della Fiera 8, e nel prospiciente giardino e di un'esposizione sita in viale Aldo Moro 50.

Nel Museo un percorso guidato illustra i principali concetti delle Scienze della Terra con una sezione dedicata alla geologia regionale. Nel Giardino si fa esperienza della geologia incontrando le rocce che documentano le tappe principali della storia geologica dell’Emilia-Romagna cui si deve la formazione, a partire da 250 milioni di anni fa, della catena appenninica, della pianura e della costa adriatica. L'esposizione prosegue in Viale Aldo Moro 50 dove, nell’atrio dell’Assemblea Legislativa, è presente un percorso dal titolo “Il governo del territorio” dedicato ai rischi e alle risorse naturali del territorio regionale per il quale è stata realizzata la guida RERBUS articolata in rubriche e in giochi enigmistici a tema geo-storico.

La Regione svolge attività di:

  • divulgazione delle conoscenze acquisite nel campo della geologia, dei suoli, delle risorse e dei rischi naturali del territorio regionale tramite l'attività del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli ;

  • formazione e informazione sulle conoscenze acquisite sul territorio emiliano-romagnolo per sensibilizzare la società verso il rispetto dell'ambiente, l'uso sostenibile delle risorse naturali e l'importanza della geodiversità, attraverso l'attività del Museo Giardino Geologico “Sandra Forni”.

A chi rivolgersi

Servizio geologico, sismico e dei suoli 

Informazioni e prenotazione visite guidate:
telefono: 051-5274792, Fax: 051-5274208; 
segrgeol@regione.emilia-romagna.it

Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” si trova a Bologna in Viale della fiera 8 (mappa su Google Maps);  Come raggiungere la sede

Orari e modalità di ingresso:
- Sezione interna: ingresso gratuito da lunedì a venerdì 7.30–19.00. I visitatori possono accedere previa identificazione tramite documento di riconoscimento presso l’apposito banco di accoglienza. Sabato e domenica: chiuso.
- Sezione esterna: liberamente accessibile tutti i giorni senza vincoli di orario.

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/05/20 15:10:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-17T11:26:48+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina