Abbruciamenti di residui vegetali

Le misure previste dal PAIR 2030 in materia di abbruciamenti di residui vegetali e qualità dell'aria
logo_PAIR_2030.png

Il Decreto-legge 13 giugno 2023 n. 69 convertito con modificazioni dalla Legge n. 103 del 10 agosto 2023 ha introdotto con l’art. 10 il divieto di abbruciamento di materiale vegetale di cui all’art. 182 comma 6-bis del D. Lgs. 152/2006 anche in Emilia-Romagna nel periodo da novembre a febbraio e viene integrato nel Piano Aria Integrato Regionale - PAIR 2030.
In attuazione del decreto, e per garantire la tutela della qualità dell’aria regionale come da obiettivi del PAIR 2030, dal 1°ottobre al 31 marzo di ogni anno, nei comuni di pianura ricadenti nelle zone Pianura ovest, Pianura est e Agglomerato di Bologna, vale il divieto di abbruciamento dei residui vegetali. Sono sempre fatte salve deroghe a seguito di prescrizioni emesse dall’Autorità Fitosanitaria per emergenze fitosanitarie.

Altre deroghe al divieto

Condizioni

Gli abbruciamenti in deroga al divieto sono consentiti solo se:

  • Non sono attivate le misure emergenziali per la qualità dell’aria (bollettino Liberiamo l’aria);
  • Non è stato dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi;
  • Vengono effettuati da parte del proprietario o del detentore del terreno;
  • Vengono rispettate le modalità previste dal D. Lgs. 152/2006 (piccoli cumuli non superiori a tre metri steri per ettaro al giorno);
  • Vengono rispettate le modalità di abbruciamento indicate in questa pagina;
  • L’area in cui si pratica l’abbruciamento non è raggiungibile dalla viabilità ordinaria (strade, pubbliche e private, percorribili da veicoli idonei alla raccolta di residui vegetali).
Quando si possono utilizzare le deroghe
  • Nei mesi di marzo e ottobre di ciascun anno per 2 giorni totali;
  • Se l’abbruciamento viene effettuato in zona svantaggiata, nel periodo dal 1° ottobre al 31 marzo di ciascun anno per 2 giorni totali;
  • Per le superfici investite a riso, a seguito di indicazioni emesse dall’Autorità fitosanitaria, nei soli mesi di ottobre e marzo; se tali superfici ricadono in zona svantaggiata, nel periodo dal 1° ottobre al 31 marzo.

Verifica qui se il tuo comune di pianura ricade interamente o parzialmente in zona svantaggiata (pdf191.49 KB)

L'abbruciamento deve essere comunicato. Per maggiori informazioni visita la pagina Comunicare un abbruciamento controllato (applicativo web).


Per maggiori informazioni visita le seguenti pagine:

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-02-14T10:18:04+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina