domenica 19.11.2017
caricamento meteo
Sections

Acque

Subsidenza

La subsidenza antropica è oggetto di monitoraggio in Emilia-Romagna da oltre 50 anni ad opera di Enti diversi che hanno istituito e misurato, in epoche diverse, reti di livellazione in ambiti locali più o meno limitati.

Cosa fa la Regione

Al fine di superare le disomogeneità che si sono venute a creare negli anni, Arpa su incarico della Regione, ha progettato ed istituito nel 1997-98 una rete regionale di monitoraggio, costituita da una rete di livellazione geometrica di alta precisione con oltre 2300 capisaldi e una rete di circa 60 punti GPS.

La rete, nel suo complesso, è stata misurata per la prima volta nel 1999; nel 2002, è stato ripetuto il rilievo della sola rete GPS, aggiornando così le conoscenze sui movimenti verticali del suolo nel periodo 1999-2002.

Nel 2005-07, sono state aggiornate le conoscenze geometriche relative al fenomeno della subsidenza sull’intero territorio di pianura, tramite l’interazione di due tecniche:

1) l’analisi interferometrica di dati radar satellitari con tecnica PSInSAR;

2) la livellazione geometrica di alta precisione a supporto  dell’analisi interferometrica.

I risultati ottenuti forniscono un quadro sinottico di dettaglio del fenomeno della subsidenza a scala regionale, in quanto l’utilizzo del metodo satellitare ha permesso di acquisire un’informazione molto più diffusa e capillare rispetto ad un semplice rilievo topografico.

Sono state, quindi, realizzate due diverse cartografie a curve isocinetiche: una relativa al periodo 1992-2000 e l’altra relativa al periodo 2002-2006.

Nel periodo 2011-2012, è stato effettuato un nuovo rilievo della subsidenza, utilizzando la tecnica dell’analisi interferometrica di dati radar satellitari come per il precedente rilievo 2006. In questo caso, però, la calibrazione dei dati interferometrici è stata effettuata mediante  l’elaborazione di un insieme di stazioni permanenti GPS presenti sul territorio regionale.

Il risultato finale è costituito dalla nuova cartografia delle velocità di movimento verticale del suolo sull’intera area di pianura della regione, relativamente al periodo 2006-11.

A chi rivolgersi

Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti Fisici
viale della Fiera, 8
40127 Bologna
tel. 051-5276980-6041
fax. 051-5276874
email: Ambpiani@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/10/2014 — ultima modifica 09/06/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it