Cambiamenti climatici

Coalizione Under2-Europa

Il ruolo delle Regioni nelle sfide globali che ci attendono

I Membri europei della Coalizione Under2, i firmatari del protocollo d’intesa Under2 MOU, tramite i propri Ministri ed Assessori, si sono riuniti per la prima volta in un meeting virtuale per discutere di questioni climatiche urgenti, tra le quali la ripresa post COVID-19, COP26 ed il Green Deal Europeo.

Nata nel maggio 2015, la coalizione Under2 è una rete internazionale il cui cuore operativo è formato da governi subnazionali –  Regioni o Stati federali – che hanno dichiarato la disponibilità a prendere una serie di impegni chiave in materia climatica.

L’obiettivo primario della Coalizione è quello di limitare il surriscaldamento globale a meno di 2 °C e limitare le emissioni di gas a effetto serra a meno di 2 tonnellate annue pro capite entro il 2050.

Ne fanno parte ad oggi 124 governi da 35 nazioni, rappresentanti 669 milioni di persone nel mondo ed oltre il 20% dell’economia globale; fra questi anche la Regione Emilia-Romagna, uno dei 43 membri europei. Il Gruppo ha espresso in più occasioni il proprio supporto al Green Deal europeo ed alle misure ad esso collegate; solo di recente ha collaborato con la Commissione UE per l’implementazione del Climate Pact, ed è entrato a far parte del partenariato della campagna UE Race to Zero, due iniziative fondate sull’obbiettivo di decarbonizzare l’UE entro il 2050.

Il tema centrale ha riguardato l’obiettivo della neutralità climatica. Le voci sono state concordi nel sostenere che sarà necessaria una ripresa più sostenibile, guidata dal Green Deal. Tra i vari interventi anche quello della Vice-Presidente della Regione Emilia-Romagna, Elly Schlein, che ha ricordato ai Ministri della Coalizione Under2 che i governi regionali ricoprono un ruolo cruciale nel rendere gli obiettivi climatici centrali in tutte le politiche. Un concetto quest’ultimo rimarcato anche dal Ministro Balijeu dell’Olanda Meridionale, ed in linea con il pensiero delle istituzioni; recentemente, infatti, il Comitato Europeo delle Regioni (CdR) ha istituito un apposito gruppo di lavoro – il “Green Deal a livello locale” – per rendere più partecipi le città e gli enti locali nelle politiche climatiche.I membri hanno discusso in particolare dei target regionali e del ruolo che essi possono svolgere a supporto della Legge Europea sul Clima, riportando le proprie esperienze. La regione Emilia-Romagna sta dedicando risorse per realizzare una strategia di crescita costruita attorno gli Obiettivi ONU per lo Sviluppo Sostenibile (SDGs) e continua a investire nella riduzione dei rifiuti, nell’incentivazione dell’efficienza energetica degli edifici e negli incentivi per la forestazione.

Roseanna Cunningham, Segretario di Gabinetto per Ambiente, Cambiamento Climatico e Riforma Agraria del Governo scozzese, nonché organizzatore della prossima COP26, ha concluso l’incontro richiamando tutti i membri a mantenere elevate le proprie aspirazioni sul clima e ad adottare azioni pratiche per concretizzarle.In attesa della COP26 e di futuri aggiornamenti, i membri Europei della Coalizione Under2 continueranno a lavorare per il perseguimento dei loro obiettivi climatici individuali e collettivi, garantendo la realizzazione di interventi a scala locale, ovvero laddove i governi sono più vicini alle esigenze dei cittadini e degli ecosistemi.

Link al summary:

https://www.under2coalition.org/news/european-regions-come-together-green-recovery-and-climate-neutrality-post-covid-19

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/02 14:30:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-02T14:47:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina