Mettiamo radici per il futuro

Il progetto

Piantiamo 4,5 milioni di alberi nei prossimi cinque anni, uno per ogni abitante dell’Emilia-Romagna

Mettiamo Radici per il futuro_Logo RER-600.png4,5 milioni di alberi in più nei prossimi cinque anni, uno per ciascuno dei suoi abitanti, per fare diventare l’Emilia-Romagna il “corridoio verde” d’Italia. E’ in sintesi il nuovo progetto della Regione “Mettiamo radici per il futuro” (bando approvato con delibera di Giunta regionale n. 597 del 3 giugno 2020 (pdf493.36 KB)).

L’obiettivo di questa importante iniziativa è estendere la superficie boschiva in Emilia-Romagna grazie alla creazione di “infrastrutture verdi” nelle città, ripristinare l’ecosistema naturale in pianura sviluppando le aree boschive e le foreste in generale, realizzare nuovi boschi e piantagioni forestali in prossimità dei corsi d’acqua, riqualificare sistemi agroforestali, siepi e filari in un contesto di valorizzazione del paesaggio e di fruizione pubblica del territorio. Questo progetto regionale avrà quindi un ruolo fondamentale anche per la lotta ai cambiamenti climatici e per il miglioramento della qualità dell’aria.

Già 587mila esemplari sono stati piantati (dall'1 ottobre 2020 al 15 aprile 2021) nei giardini privati e delle scuole, in aree pubbliche e private, alberi che si vanno ad aggiungere alle 200 mila annuali che già la Regione distribuiva tramite i propri vivai.

La Regione ha deciso di estendere l’iniziativa anche agli anni 2021, 2022, e 2023. Per il primo semestre del 2021 la prima distribuzione delle piante è terminata il 15 aprile 2021 e riprenderà il 1 ottobre 2021 (l'estensione del bando regionale è stata approvata con delibera di Giunta regionale n. 2030 del 28 dicembre 2020 (pdf319.04 KB)).

E' partita la nuova fase del progetto grazie al bando appena approvato dalla Giunta regionale che dà la possibilità a nuove aziende vivaistiche dell’Emilia-Romagna di diventare punti accreditati alla distribuzione delle piante e conferma i 18 vivai già accreditati alla prima fase della campagna che hanno dato la loro disponibilità a proseguire l’esperienza. Le manifestazioni di interesse potranno quindi essere presentate dalle ore 14 del 16 giugno alle ore 16  del 3 luglio prossimi.

È inoltre ancora aperto l’altro bando lanciato a maggio dalla Giunta regionale che ha messo a disposizione oltre 1,6 milioni di euro per finanziare progetti di forestazione urbana presentati dagli oltre 200 comuni di pianura a cui dallo scorso mese di marzo sono state estese le misure del Piano regionale sulla qualità dell’aria.


Perché aderire a questo progetto?

Piantare alberi è un’azione che possiamo fare tutti. Alberi collocati nel terreno giusto e ben curati crescono al meglio delle loro potenzialità, permettendo di immagazzinare CO2 e attenuare la crisi climatica, abbattere le polveri sottili (PM10 e PM 2,5), contenere i picchi di temperatura, attutire i rumori del traffico, produrre ossigeno e rendere più gradevole il paesaggio in cui viviamo.

Che obiettivi abbiamo?

La Regione Emilia-Romagna ha deciso di offrire gratuitamente alberi a ogni suo Comune, Scuola, centro di educazione, associazione o singolo cittadino in modo da creare le condizioni per piantare un albero per ogni abitante della regione. Lo scopo principale di questo progetto è quindi rendere migliore l’ambiente dell’Emilia-Romagna, contribuendo a contrastare la crisi climatica.

In questo quadro nei prossimi 5 anni “Mettiamo radici per il futuro” mira a far piantare 4,5 milioni di nuovi alberi in maniera efficace e duratura.

Ma perché il progetto funzioni non basta avere le piantine gratuitamente, serve la collaborazione di tutti coloro che hanno a cuore il proprio territorio. Se tutti insieme riusciremo a mettere a dimora un albero per ogni abitante e a curarne con attenzione la crescita, sarà la più grande piantagione mai realizzata in Emilia-Romagna e un vantaggio per tutti.

Quali azioni abbiamo messo in campo?

Per consentire a ogni Comune, Scuola, Associazione o cittadino che vuole contribuire a questo progetto piantando uno o più alberi, la Regione ha accreditato, tramite bando, dei vivai distribuiti in tutto il territorio dell’Emilia Romagna.

Inoltre, per rendere più efficace la piantagione di alberi e la loro cura, verranno prodotti e messi a disposizione di tutti, un documento divulgativo e una serie di video-pillole da cui trarre le principali indicazioni tecniche.

Quali sono le aree di intervento del progetto?

Su scala regionale questa iniziativa si sviluppa su tre azioni tematiche:

  1. Azione A - Rigenerazione urbana delle città, riqualificazione verde urbano e  forestale (2,5 milioni di piante)
  2. Azione B - Progetti a tema per realizzazione di nuovi boschi, corridoi ecologici e sistemi agroforestali (1 milione piante)
  3. Azione C - Interventi per la mitigazione di infrastrutture, interventi compensativi e di riqualificazione paesaggistica e altre piantagioni forestali (1 milione piante)

 


Per approfondire

Contatti

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/25 12:03:00 GMT+2 ultima modifica 2021-06-11T11:42:53+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina