sabato 28.05.2016
caricamento meteo
Sections

Acque


Cosa fa la Regione

Fiumi e torrenti, canali e piccoli laghi, acque sotterranee e di transizione, il mare Adriatico. L'acqua si presenta nel territorio dell'Emilia-Romagna in tante differenti forme, che si intersecano ed interagiscono tra loro attraverso delicati equilibri: un complesso intreccio di corpi idrici, superficiali e sotterranei, che modellano e caratterizzano la morfologia e il paesaggio della Regione.

Coerentemente con la prospettiva dello sviluppo sostenibile, il governo delle risorse idriche ha come fine principale quello di assicurare il mantenimento della vita acquatica e dell'ambiente naturale, la qualità della vita dell'uomo e tutti gli usi connessi alle attività economiche.

Strategie di risparmio e gestione sostenibile dell'acqua da una parte, e di controllo e tutela dall'inquinamento dall'altra, mirano ad assicurare, insieme alle più tradizionali strategie infrastrutturali, la conservazione e la salvaguardia della risorsa idrica nell'intero territorio dell'Emilia-Romagna.

Lo sviluppo e l’applicazione delle politiche regionali relative all’acqua prescinde da importanti attività intersettoriali che coinvolgono differenti strutture regionali, primo fra tutti il Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua che garantisce la gestione e la pianificazione delle risorse idriche. L’efficace coordinamento tra i vari settori e l'attiva collaborazione tra i vari servizi tecnico-operativi assicurano la salvaguardia di questa risorsa di vitale importanza.

Il servizio svolge attività di analisi, pianificazione, gestione e verifica delle politiche di gestione sostenibile della risorsa idrica e dell'ambiente acquatico in coerenza con gli orientamenti dell'Unione Europea e della più recente legislazione nazionale.

Supporta l'azione di governo regionale delle risorse idriche al fine di garantire che, nella prospettiva di un futuro sostenibile, la disponibilità della risorsa acqua possa assicurare il mantenimento della vita acquatica e dell'ambiente naturale, la qualità della vita dell'uomo e tutti gli usi connessi alle attività economiche. A tal fine emana norme e regolamenti per l’uso delle risorse idriche e la disciplina degli scarichi, e coordina gli enti delegati e i servizi territoriali.

Il servizio pianifica inoltre la gestione e la verifica delle politiche sulle risorse idriche (espresse e sviluppate nel Piano di tutela delle acque), per mezzo del monitoraggio e del controllo delle acque superficiali e sotterranee.

Infine, gestisce i rapporti e i flussi informativi con il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e gli organi comunitari.

A chi rivolgersi

Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua

Responsabile: Rosanna Bissoli

viale della Fiera 8 - 40127 Bologna
tel. 051 527 6980-6041
fax. 051-5276874
Ambpiani@regione.emilia-romagna.it

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/10/2014 — ultima modifica 18/02/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it