Difesa del suolo, costa e bonifica

Mappe della pericolosità e del rischio di alluvioni - secondo ciclo

Aggiornamento mappe pericolosità e rischio di alluvioni secondo ciclo PGRA

Come previsto dalla Direttiva 2007/60/CE e dal D. Lgs. 49/2010, nel dicembre del 2019 le mappe della pericolosità di alluvioni sono state aggiornate e pubblicate dalle Autorità di bacino distrettuali.
In particolare, per la porzione del territorio regionale ricadente nel distretto del fiume Po, l’aggiornamento delle mappe di pericolosità e di rischio di alluvioni relative al secondo ciclo di pianificazione previsto dalla Direttiva 2007/60/CE riguarda:

  • le mappe di pericolosità (aree allagabili) complessive che costituiscono quadro conoscitivo dei PAI;
  • le mappe di rischio (R1, R2, R3, R4) complessive, elaborate ai sensi del D. Lgs n. 49/2010;
  • le mappe di pericolosità e rischio (aree allagabili, tiranti, velocità, elementi esposti) nelle Aree a Rischio Potenziale Significativo (APSFR).

La documentazione relativa agli aggiornamenti alle mappe di pericolosità è consultabile al seguente link dell’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po:

https://pianoalluvioni.adbpo.it/mappe-della-pericolosita-e-del-rischio-di-alluvione/

 

Le fasi del percorso di aggiornamento nel distretto del fiume Po

Processo_AggMappe_2019-2022.jpg (pdf35.92 KB)

A seguito della pubblicazione delle mappe 2019, si sono succedute una serie di complesse fasi di osservazione-pubblicazione-aggiornamento, dettagliate nei seguenti step salienti:

  • 20 dicembre 2019 – Riesame ed aggiornamento mappe Del. CIP n. 7/2019 (pdf1.61 MB) e Del. CIP n. 8/2019 (pdf724.15 KB)
    Il primo aggiornamento delle mappe della pericolosità e del rischio del PGRA (Art. 6 della Direttiva 2007/60) è stato esaminato nella seduta della Conferenza Istituzionale Permanente dell’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po del 20 dicembre 2019
  • 16 marzo 2020 – 14 agosto 2020 - Periodo di osservazione alle mappe, le fasi
    In data 16 marzo 2020 sono state pubblicate le mappe delle aree allagabili, ai sensi di quanto disposto in dette Deliberazioni.
    Si è quindi aperta la fase di partecipazione attiva per la formulazione di osservazioni e contributi alle mappe che, a seguito delle misure emergenziali dovute al Covid19, si è protratta dal 15 aprile 2020 al 14 agosto 2020, in base alle proroghe dello stato emergenziale disposte dal Governo.
  • 31 marzo 2021 Recepimento Osservazioni e apertura nuova fase di pubblicazione con DS 131/2021 (pdf218.72 KB)
  • 23 marzo 2022 - Le mappe aggiornate sono state sottoposte al parere della Conferenza Operativa nella seduta del 23 marzo 2022 propedeutica alla loro definitiva approvazione
  • 11 aprile 2022 - Approvazione definitiva con Decreto del Segretario Generale n. 43 del 11 aprile 2022 - DS n. 43/2022 (184.97 KB)

Documentazione relativa all’aggiornamento 2019 delle mappe della pericolosità e del rischio di alluvioni

 Tavole in formato pdf delle mappe della pericolosità all’interno delle APSFR di rango regionale 

Quale ausilio alla consultazione della documentazione, in aggiunta al visualizzatore web-gis Moka Direttiva Alluvioni , sono state prodotte Tavole della pericolosità di alluvioni relative al reticolo dei corsi d’acqua naturali all’interno delle Aree a Rischio Potenziale Significativo (APSFR) di rango regionale nel territorio emiliano-romagnolo secondo ciclo di attuazione della Direttiva 2007/60/CE.
Nelle tavole sono rappresentati i tre scenari di alluvione previsti all’art. 6 della Direttiva 2007/60/CE e del D.Lgs. 49/2010 relativi ai corsi d’acqua naturali (ambito RP - Reticolo Principale e RSCM - Reticolo Secondario Collinare Montano):

  • Scenario di elevata probabilità di alluvioni (P3)
  • Scenario di media probabilità di alluvioni (P2)
  • Scenario di scarsa probabilità di alluvioni o Scenari di eventi estremi (P1).

e sono distinte in Unità di Gestione (le Unit of Management – UoM):

  • ITN008 – Po
  • ITI021 – Reno
  • ITR081 – Bacini Romagnoli
  • ITI01319 – Marecchia-Conca

 

TIRANTI IDRICI NELLE APSFR

Nell’ambito dell’attività di aggiornamento delle mappe di pericolosità relative alle Aree a Rischio Potenziale Significative (APSFR) di rango distrettuale e regionale, sono stati prodotti, laddove possibile, i dati inerenti ai tiranti idrici, altezza dell’acqua rispetto al piano di campagna, rappresentati distinti in 5 classi, utilizzando metodologie sperimentali e semplificate:

- Schede APSFR (31.47 MB)
 schede di sintesi delle Aree a Rischio Potenziale Significativo (APSFR) regionali ricadenti nel territorio dell’Emilia-Romagna,

- Tavole dei tiranti idrici

Documentazione relativa agli aggiornamenti al quadro conoscitivo contestuali alla pubblicazione del PGRA 2021

Aggiornamento delle Mappe delle aree allagabili delle aste arginate di Po, Parma, Enza, Secchia, Panaro e Reno (2021-2022)

Nel corso del 2021, contestualmente alla elaborazione del PGRA (secondo ciclo), sono stati svolti dall’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po importanti approfondimenti nelle APSFR distrettuali arginate (Po, Enza, Parma-Baganza, Secchia, Panaro, Reno) condotti attraverso modelli idraulici bidimensionali e simulazioni di scenari di allagamento conseguenti a processi di tracimazione e rottura arginale nel caso in cui i profili di piena non siano contenibili con franchi adeguati all'interno dei sistemi arginali. Tali studi sono descritti nella seguente relazione, facente parte del PGRA 2021:

  • 2.2 – Approfondimenti nelle APSFR arginate
    Relazione di approfondimento sui corsi d’acqua arginati Distretto del fiume Po dicembre 2021. Aggiornamento e revisione del Piano di Gestione del Rischio di Alluvione redatto ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 49/2010 attuativo della Dir. 2007/60/CE – II ciclo di gestione.
      

Successivamente, in data 11 aprile 2022, è stato pubblicato il progetto di aggiornamento delle mappe delle Aree a Rischio Potenziale Significativo (APSFR) distrettuali arginate, adottato con DS 44/2022, per le finalità di partecipazione attiva degli interessati, che possono proporre osservazioni fino al 11 luglio 2022, propedeutica alla loro definitiva approvazione.

In particolare:

  • nel bacino del fiume Po – per le aste distrettuali arginate del Po, Panaro, Secchia, Enza, Parma-Baganza, il limite convenzionale posizionato sulle sommità arginali per lo scenario frequente e poco frequente nelle Mappe relative al primo ciclo sessennale e del 2019 (in mancanza, spesso, di valutazioni aggiornate sui franchi arginali e soprattutto in mancanza di informazioni adeguate sulle modalità di propagazione dell’allagamento in conseguenza alla tracimazione e rottura arginale) viene sostituito dall’effettivo limite esterno degli allagamenti conseguenti a scenari di tracimazione e rottura arginale;
  • nel il bacino del Reno, per le APSFR distrettuale arginata del fiume Reno, sono stati aggiornati gli scenari già presenti nel primo ciclo di pianificazione del PGRA di tracimazione e rottura arginale, utilizzando specifici modelli di calcolo bidimensionale.

 

I layer vettoriali delle mappe aggiornate possono essere scaricati al seguente link:
Progetti di aggiornamento mappe aree allagabili - Piano Alluvioni del Bacino del Po (adbpo.it)

Al fine di facilitare la fase di partecipazione, la Regione Emilia-Romagna ha predisposto specifiche Tavole di lavoro in formato PDF, consultabili al seguente link:

Tavole in formato PDF delle mappe delle aree allagabili nelle APSFR distrettuali arginate

Per agevolare la consultazione viene riportato anche un elenco dei Comuni (360.34 KB)  interessati dall’aggiornamento delle mappe delle aree allagabili nelle APSFR distrettuali arginate. 

Tali aggiornamenti delle mappe del PGRA sono pubblicati per le finalità di partecipazione attiva degli interessati, propedeutica alla loro definitiva approvazione, in conformità a quanto disposto dall’art. 10, comma 2 del D. Lgs. n. 49/2010 e s.m.i., fino ad un termine di novanta giorni consecutivi, successivi alla data di pubblicazione del Decreto di adozione del Progetto di aggiornamento sul sito istituzionale dell’Autorità di bacino distrettuale, cioè fino al 11 luglio 2022. Chiunque sia interessato può proporre osservazioni scritte in ordine al Progetto di aggiornamento delle APSFR arginate, indirizzandole alla Regione Emilia-Romagna, Settore difesa del territorio, Area difesa del suolo, della costa e bonifica, mediante mail a: difsuolo@postacert.regione.emilia-romagna.it

 

Cartografia MAPPE DIRETTIVA ALLUVIONI

Per la visualizzazione delle mappe della pericolosità e del rischio di alluvioni del Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni (PGRA) relative, in particolare, al territorio regionale ricadente nel distretto del fiume Po, la Regione Emilia-Romagna ha realizzato una applicazione web gis di cartografia interattiva, la ‘Moka DIRETTIVA ALLUVIONI’, con l’obiettivo di realizzare un quadro conoscitivo di riferimento attraverso il quale prendere coscienza della criticità del territorio con particolare attenzione ai fenomeni alluvionali.

Il progetto, realizzato con la collaborazione dell’Autorità di Bacino, dei Consorzi di Bonifica, delle Province e dei Servizi regionali competenti nel settore della difesa del suolo e informativo-informatico riguarda la creazione di un sito di riferimento per la visualizzazione di una serie di tematismi vettoriali specifici consistenti in: 

  • perimetrazione delle aree geografiche che potrebbero essere interessate da alluvioni secondo specifici scenari di probabilità,
  • mappe degli elementi esposti,
  • mappe del rischio. 

Legenda_DIR-ALL.png (png142.5 KB)


I layer georiferiti, visualizzabili in sovrapposizione alle basi cartografiche e aerofotografiche regionali, sono interrogabili in tutti i livelli informativi presenti. Il portale web-gis è progettato in modo tale da configurarsi come uno strumento in continua evoluzione, aggiornabile e migliorabile, secondo standard condivisi anche grazie alle osservazioni degli utenti e del pubblico.

Web gis Moka DIRETTIVA ALLUVIONI

MokaDirAll2022.jpgNella versione attualmente pubblicata sono disponibili alla consultazione i dati di pericolosità relativi al secondo ciclo di attuazione della Direttiva 2007/60/CE, conclusosi nel dicembre 2021, definitivamente approvati dall’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po con Decreto Segretariale (DS) n. 43/2022 del 11 aprile 2022.

Rappresentano le mappe di pericolosità più aggiornate di cui al PGRA vigente perché accolgono i dati relativi all’ ultima fase del percorso di aggiornamento delle mappe (2021-2022), che includono le osservazioni recepite a seguito della fase di partecipazione prevista dalla Direttiva e la correzione di alcuni errori materiali; inoltre la Regione Emilia-Romagna ha apportato anche le modifiche alle mappe di pericolosità del PGRA introdotte a seguito del Progetto di Aggiornamento del Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) Secchia-Tresinaro, approvato dall’Autorità di bacino con DS n. 49/2022.

Oltre a questi dati, che appaiono nel dataset “Direttiva Alluvioni 2022” in
Moka DIRETTIVA ALLUVIONI,
 è possibile visualizzare anche lo storico del PGRA:
  • nel dataset “Direttiva Alluvioni 2019” i dati di pericolosità e rischio relativi al secondo ciclo elaborati in dicembre 2019 (per la fase di partecipazione pre-osservazioni);
  • nel dataset “Direttiva Alluvioni 2014” i dati di pericolosità e rischio relativi al primo ciclo di attuazione della Direttiva (2014).

Legenda mappe (pdf82.76 KB)

 Per chiarimenti e per specifiche richieste è possibile scrivere a:
direttivaAlluvioni@regione.emilia-romagna.it

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina