Parchi, foreste e Natura 2000

17. CARNÈ - MARRADI

Carnè (377 m)
Marradi (328 m)
DISLIVELLO: +1260 / -1300 m
LUNGHEZZA: 29,8 km
DIFFICOLTA': EE (escursionisti esperti)
TEMPO: 8 ore

 

Lunga tappa collinare che si mantiene in gran parte sulla dorsale fra le valli del Senio e del Lamone.

Crinale sentiero MarradiDal centro visite Cà Carnè si risale alla soprastante strada asfaltata e si continua seguendo la dorsale nell’aperto paesaggio collinare punteggiato di pini e dalle macchie argentee degli oliveti, superando la strada che scende a Fognano e passando nei pressi di Torre Pratesi.

Poco dopo la strada asfaltata scende; l’Alta Via segue invece la strada forestale che costeggia M. Giornetto e prosegue con lunghi saliscendi fra le colline sempre più boscose, aggirando alcuni cocuzzoli mediante sentierini, fino ad arrivare agli edifici di Cà di Malanca, restaurati e adibiti a Museo della Resistenza.

Poco dopo il percorso compie una deviazione scendendo nella boscosa valle del Sintria, dove si toccano la chiesa e gli edifici di Fontana Moneta prima di salire nuovamente in cresta. Continuando si passa nei pressi di M. Gamberaldi (828 m), con belle vedute sull’omonimo borgo, e si giunge al bivio della mulattiera che è stata per secoli il principale collegamento fra Palazzuolo sul Senio e Marradi.

Al bivio di Cà Mondera si lascia il crinale per iniziare la discesa verso il fondovalle del Lamone che termina nei pressi della stazione ferroviaria di Marradi.

<-- tappa precedente | tappa successiva -->

Galleria fotografia della tappa

 

Posti tappa

 

Cartografia interattiva

 

Mappe

Mappa Tappa 17 grande

Scarica la mappa della tappa (pdf, 807.4 KB)

Profilo altimetrico

Profilo altimetrico tappa 17

Scarica il profilo altimetrico della tappa (jpg, 70.9 KB)

Azioni sul documento

ultima modifica 2019-06-21T15:37:07+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina