Parchi, foreste e Natura 2000

17. CARNÈ - MARRADI

Carnè (377 m)
Marradi (328 m)
DISLIVELLO: +1260 / -1300 m
LUNGHEZZA: 29,8 km
DIFFICOLTA': EE (escursionisti esperti)
TEMPO: 8 ore

 

Lunga tappa collinare che si mantiene in gran parte sulla dorsale fra le valli del Senio e del Lamone.

Crinale sentiero MarradiDal centro visite Cà Carnè si risale alla soprastante strada asfaltata e si continua seguendo la dorsale nell’aperto paesaggio collinare punteggiato di pini e dalle macchie argentee degli oliveti, superando la strada che scende a Fognano e passando nei pressi di Torre Pratesi.

Poco dopo la strada asfaltata scende; l’Alta Via segue invece la strada forestale che costeggia M. Giornetto e prosegue con lunghi saliscendi fra le colline sempre più boscose, aggirando alcuni cocuzzoli mediante sentierini, fino ad arrivare agli edifici di Cà di Malanca, restaurati e adibiti a Museo della Resistenza.

Poco dopo il percorso compie una deviazione scendendo nella boscosa valle del Sintria, dove si toccano la chiesa e gli edifici di Fontana Moneta prima di salire nuovamente in cresta. Continuando si passa nei pressi di M. Gamberaldi (828 m), con belle vedute sull’omonimo borgo, e si giunge al bivio della mulattiera che è stata per secoli il principale collegamento fra Palazzuolo sul Senio e Marradi.

Al bivio di Cà Mondera si lascia il crinale per iniziare la discesa verso il fondovalle del Lamone che termina nei pressi della stazione ferroviaria di Marradi.

<-- tappa precedente | tappa successiva -->

Galleria fotografia della tappa

 

Posti tappa

 

Cartografia interattiva

 

Mappe

Mappa Tappa 17 grande

Scarica la mappa della tappa (pdf, 807.4 KB)

Azioni sul documento

ultima modifica 2018-12-19T17:13:09+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina