Parchi, foreste e Natura 2000

Fauna Minore in ER

Anfibi, rettili e chirotteri, ma anche piccoli mammiferi, pesci ed insetti: tante specie protette.

Cosa fa la Regione

Per “fauna minore” si intende quel complesso di specie animali di piccole dimensioni (il termine “minore”, in effetti, non ha alcun significato sistematico o biologico) quali anfibi, rettili, pesci, insetti, ma anche piccoli mammiferi.

Insetti come le farfalle, le libellule e i coleotteri, i crostacei come i nostri gamberi e i granchi di fiume, i rospi, le rane, i tritoni e le salamandre, i piccoli mammiferi come i toporagni, i moscardini e le arvicole, i pipistrelli e tantissime altre specie compongono il ricchissimo mosaico della fauna che popola sia i grandi ecosistemi, come le foreste appenniniche o le paludi del Delta del Po, sia i piccoli biotopi dietro casa come i maceri e le risorgive, le siepi e i filari alberati, i prati e i pascoli. Raganella - Autore Francesco Grazioli

Alcune di queste specie sono di interesse comunitario e protette secondo la direttiva Habitat.
La Regione Emilia-Romagna tutela tutte le  specie della fauna minore con la legge regionale n. 15/2006 (pdf, 41.9 KB) con l’obiettivo di garantire forme adeguate di tutela e conservazione per tutti questi animali che svolgono un ruolo fondamentale negli ecosistemi. La legge prevede il divieto di cattura e l’uccisione intenzionale delle specie, di danneggiamento o distruzione di uova, nidi, siti e habitat di riproduzione. Inoltre, è vietato il rilascio in natura di organismi alloctoni, in grado di predare o esercitare una qualsiasi forma di competizione nei confronti delle specie native della fauna minore. L'elenco regionale delle specie (pdf, 168.7 KB) di pesci, anfibi, rettili, mammiferi, insetti ed altri invertebrati da sottoporre a particolare protezione è stato approvato nel luglio 2009 con il Programma per il Sistema della Aree protette e dei siti di Rete Natura 2000. Lo scopo principale delle liste di specie in pericolo è quello di sollecitare interventi sull'ambiente per il recupero delle popolazioni minacciate.

 

A chi rivolgersi

Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna
Regione Emilia-Romagna
Viale della Fiera 8, 40127 Bologna
tel. 051.527.6080/6094 fax 051.527.6957
(indicazioni stradali su Google maps)
e-mail: segrprn@regione.emilia-romagna.it
e-mail certificata: segrprn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Monica Palazzini
Tel. 051.527.6999
e-mail: monica.palazzini@regione.emilia-romagna.it

Ornella De Curtis
Tel. 051-527.6902
e-mail: ornella.decurtis@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/03/19 12:00:00 GMT+1 ultima modifica 2018-11-24T19:27:02+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina