martedì 24.04.2018
caricamento meteo
Sections

Parchi, foreste e Natura 2000

Il PAF (Prioritized Action Framework) della Rete Natura 2000

il Quadro delle azioni prioritarie d'intervento per la Rete Natura 2000 dell'Emilia-Romagna per il periodo 2014–2020

Muschio e funghi ai piedi del gigante. Faggio della Valdanda di Tredozio (FC). Foto Sandro BassiLa Strategia Europea per la biodiversità prevede di arrestare entro il 2020 la perdita di biodiversità e di assicurare entro il 2050 la protezione e il ripristino della biodiversità con i servizi ecosistemici ad essa connessi.

Per tutelare e migliorare lo stato di conservazione di habitat e specie entro il 2020 è necessario:

- assicurare una buona gestione della Rete Natura 2000;
- garantire un adeguato finanziamento;
- incrementare la consapevolezza e la partecipazione di tutti i portatori di interesse;
- migliorare e rendere più efficiente il monitoraggio e il reporting.

In linea con quanto previsto dalla Direttiva 92/43/CEE “Habitat”, la Commissione europea ha suggerito pertanto agli Stati Membri di redigere dei documenti pluriennali, denominati PAF - Prioritized Action Framework, in cui individuare, con approccio integrato, le priorità d'intervento per la Rete Natura 2000 per il periodo 2014-2020, attraverso azioni per la tutela di habitat e specie, e programmare il tipo e l'entità dei finanziamenti necessari per realizzarle.

Il PAF rappresenta un’opportunità per una più efficace pianificazione delle risorse e delle azioni da realizzare per l’attuazione di Rete Natura 2000, con il coinvolgimento di tutti i soggetti responsabili, l’integrazione delle priorità di settore nelle diverse politiche e  la promozione di sinergie nell’uso dei fondi.

Per questi motivi la Regione ha approvato il PAF in cui sono indicate le priorità per la tutela e la gestione della rete Natura 2000 e le relative Misure necessarie per realizzarle tenendo conto delle Misure di Conservazione e dei Piani di Gestione dei siti Natura 2000 approvati. Sono indicate anche le possibili fonti dei finanziamenti europei necessari (FEASR, FSE, FESR, FEP, LIFE).

Per ulteriori informazioni, scarica il PAF (Deliberazione di Giunta Regionale n. 1791/2014).

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/11/2014 — ultima modifica 30/08/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it