Geologia, suoli e sismica

Microzonazione sismica: approvati i nuovi contributi e i rispettivi criteri di assegnazione

gli Enti interessati possono presentare la domanda entro il 14/06/2021

La Regione ritiene fondamentale promuovere un’efficacia politica di prevenzione e mitigazione del rischio sismico sia in fase di programmazione territoriale e pianificazione urbanistica che di progettazione e realizzazione delle costruzioni.

Al fine di favorire interventi di prevenzione del rischio sismico anche nei Comuni che non possono accedere ai contributi previsti dall’art. 11 L. n. 77/2009, la Giunta Regionale ha approvato, con propria deliberazione n. 566 del 26 aprile 2021 (pdf350.08 KB), i criteri per l’attribuzione, la concessione e la liquidazione di contributi per la microzonazione sismica nei Comuni caratterizzati da ag inferiore a 0,125g e gli indirizzi per la redazione di tali studi.

Agli Enti locali che intendono presentare domanda per l’assegnazione del contributo è richiesto di provvedere autonomamente all’analisi della condizione limite per l’emergenza, qualora tale analisi non sia già stata realizzata e validata con certificazione del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli.

Possono essere richiesti contributi per svolgere studi di MS nei Comuni caratterizzati da ag<0,125g se:

  • il Comune che non ha ancora realizzato uno studio di MS almeno di secondo livello ai sensi della DAL 112/2007 e s.m.i.;
  • il Comune che ha già realizzato uno studio di MS almeno di secondo livello ai sensi della DAL 112/2007 e s.m.i. ma non risulta adeguato agli standard di rappresentazione e archiviazione informatica predisposti dalla Commissione Tecnica per il supporto e il monitoraggio degli studi di microzonazione sismica e analisi della condizione limite per l’emergenza (art. 5, commi 7 e 8, OPCM 3907/2010) e intende adeguare lo studio di MS ai suddetti standard.
  • Comune che non ha ancora realizzato uno studio di MS di terzo livello e intende effettuare approfondimenti di terzo livello a seguito di studi di MS di secondo livello che indicano la presenza di potenziali instabilità in aree di interesse urbanistico.

I criteri per l’attribuzione, la concessione e la liquidazione dei contributi sono indicati nell’Allegato 1 della DGR 566/2021.

Le domande vanno inviate, entro il 14 giugno 2021, via PEC all’indirizzo: segrgeol@postacert.regione.emilia-romagna.it, all’attenzione del dott. Luca Martelli.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina