Geologia, suoli e sismica

Conoide del Marecchia: pubblicato il rapporto dei monitoraggi 2021

Livelli delle falde ai minimi storici degli ultimi 20 anni

E’ disponibile on line il rapporto sui monitoraggi delle falde della conoide del Marecchia nell’anno 2021.

La rete di dettaglio della conoide del Fiume Marecchia rappresenta un esempio di monitoraggio locale dedicato all’importante conoide riminese. Nasce nel 2001, con un rilievo trimestrale su punti di monitoraggio che coprono tutta la conoide.

Da settembre 2015, le misure piezometriche riguardano 41 punti della porzione centrale e distale della conoide e sono effettuate da Arpae e dall'Area Geologia, Suoli e Sismica della Regione Emilia-Romagna.

Le 4 letture della rete di monitoraggio effettuate nel 2021 indicano che i livelli delle falde sono stati più bassi rispetto all’anno precedente e, in particolate, sono al di sotto dei valori medi rilevati durante l’intero periodo di osservazione.

monitoraggi quali-quantitativi delle acque sotterranee sono finalizzati anche a valutare l’effetto dell’intervento di ricarica sulla conoide che è una misura specifica di contrasto ai cambiamenti climatici nei Piani di Gestione Distrettuale redatti in attuazione della direttiva 2000/60/CE.

Il rapporto contiene l’allegato: “Livelli piezometrici in continuo nell’area della ricarica in condizioni controllate”, che documenta l’efficacia dell’impianto di ricarica dal 2014 ad oggi.

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina