Geologia, sismica e suoli

Banche dati 3D

rappresentazione 3D della banca dati delle prove geognostiche con taglio comunale

banche dati 3D immagine 3I dati territoriali e le informazioni spaziali contenute nelle banche dati prodotte dal SGSS sono rappresentati con l’uso di nuove tecnologie in modalità tridimensionale. Questo tipo di visualizzazione è particolarmente efficace per i dati che rappresentano caratteristiche specifiche del sottosuolo o che registrano il valore di parametri dei terreni sepolti.

Nella cartografia tradizionale le informazioni provenienti da dati raccolti a profondità variabile sotto la superficie del suolo venivano rappresentate facendo uso di simbologie (isolinee, rampe di colori, punti con etichette ecc…) di non facile ed immediata lettura anche per la sovrapposizione di tutti gli altri elementi in mappa. Un altro problema difficilmente risolvibile con la cartografia tradizionale è la possibilità di rappresentare dati sovrapposti verticalmente ma a profondità diverse (ad esempio i parametri ricavati da diversi campioni di terreno di uno stesso sondaggio).

banche dati 3D immagine 2La visualizzazione 3D restituisce in maniera realistica la corretta posizione nello spazio degli oggetti, permette di cambiare il punto di vista dell’osservatore, di leggere la profondità reale di un dato nel sottosuolo e di apprezzare i rapporti geometrici tra i vari dati.

La rappresentazione 3D della Banca Dati delle Prove Geognostiche costituisce uno dei primi esempi di gestione e visualizzazione delle informazioni del sottosuolo in ambiente tridimensionale Sondaggi, pozzi, prove penetrometriche ed altri tipi di indagini vengono raffigurati in maniera simbolica come cilindri con segmenti colorati a seconda del contenuto litologico del terreno attraversato.

banche dati 3D immagine 1In aggiunta, viene proposta anche una interpretazione della distribuzione dei corpi grossolani nel sottosuolo derivata dalla interpolazione delle informazioni litologiche caricate in banca dati desunte dalle stratigrafie di sondaggi e prove penetrometriche.

Quando disponibili, vengono inoltre visualizzate superfici di particolare interesse stratigrafico del sottosuolo della pianura.

Il visualizzatore 3D messo a disposizione dell’utente permette di creare liberamente delle sezioni del territorio rappresentato per una lettura personalizzata delle indagini nell’immediato intorno della linea di sezione tracciata.

Attenzione

Consigliamo la visualizzazione dei modelli 3D mediante l'uso dei browser Chrome, Mozilla Firefox e Safari

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/28 12:49:00 GMT+1 ultima modifica 2019-07-05T13:49:19+01:00
Hanno contribuito: Alberto Martini, Lorenzo Calabrese

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina