Parchi, foreste e Natura 2000

IT4050026 - ZPS - Bacini ex-zuccherificio di Argelato e Golena del Fiume Reno

Superficie: 314 ettari
Province e Comuni interessati: BOLOGNA (Argelato, Castello d'Argile)

Formulario

Formulario Natura 2000 del sito IT4050026 (pdf455.96 KB)

Note esplicative al formulario (pdf1.26 MB)

Enti gestori

Regione Emilia-Romagna  

Strumenti di gestione

Misure Specifiche di Conservazione (pdf85.12 KB)

Misure Specifiche di Conservazione - Quadro conoscitivo (pdf4.93 MB)  

Descrizione e caratteristiche

Bacini dell'ex zuccherificio di Argelato. Foto Roberto Tinarelli Ecosistema, archivio personaleIl sito è localizzato a Ovest del paese di Argelato, a ridosso della riva destra del fiume Reno, di cui comprende un tratto di golena. E’ costituito principalmente dai bacini dell’ex zuccherificio di Argelato (circa 70 ha) che ricadono interamente nell’Oasi di protezione della fauna "Ex vasche zuccherificio". Alla fine degli anni ’90 i bacini sono stati oggetto di interventi di bonifica ambientale che hanno comportato la rimozione di tubi ed altri manufatti di metallo e calcestruzzo, l’abbassamento degli argini perimetrali, la piantumazione di alberi e arbusti autoctoni sugli argini per creare ambienti idonei per la fauna selvatica e la realizzazione di un sistema di circolazione delle acque. All’interno dei bacini vi sono ampi specchi d’acqua bordati di canneto. A Ovest dei bacini dell’ex zuccherificio sono state realizzate delle praterie arbustate e una piccola zona umida all’interno della golena del Reno su seminativi ritirati dalla produzione attraverso l’applicazione di misure agroambientali comunitarie finalizzate alla creazione e alla gestione di ambienti per specie animali e vegetali selvatiche.

Habitat e specie di maggiore interesse

Canapiglia (Anas strepera). Foto Roberto Tinarelli Ecosistema, archivio personaleHabitat Natura 2000. Quattro habitat di interesse comunitario coprono il 10% circa della superficie del sito: sono tre habitat acquatici e uno forestale ripariale tra i quali dominano gli specchi eutrofici naturali con vegetazione di Magnopotamion o Hydrocharition.
Specie vegetali. Nessuna specie di interesse comunitario. Tra le specie rare e/o minacciate presenti figurano Ranunculus tricophyllus, Potamogeton pusillus, Ceratophyllum submersum, Rumex maritimus.
Mammiferi. Nessuna specie di interesse comunitario. Segnalata la presenza dell’Istrice.
Uccelli. Sono segnalate complessivamente 36 specie di interesse comunitario, delle quali 6 nidificanti, e 112 specie migratrici, delle quali 58 nidificanti. Il sito ospita una popolazione nidificante importante a livello regionale di Cavaliere d’Italia (60-80 coppie). Altre specie di interesse comunitario che nidificano regolarmente sono Tarabusino, Sterna, Martin pescatore, Averla piccola. Tra le specie nidificanti rare e/o minacciate a livello regionale vi sono Marzaiola, Moretta (uno dei pochi siti in regione), Lodolaio, Quaglia, Upupa, Torcicollo, Pigliamosche. Il sito è di rilevante importanza a livello regionale per la sosta e l’alimentazione di Ardeidi, Rapaci, Limicoli e Anatidi migratori e svernanti.
Anfibi. Segnalato il Tritone crestato Triturus carnifex, specie di interesse comunitario. Degna di nota è la presenza della Raganella Hyla intermedia, con una popolazione in buono stato di conservazione.
Invertebrati. Presente il Lepidottero Lycaena dispar, specie di interesse comunitario legata agli ambienti palustri. Diffuso anche il Lepidottero Zerythia polyxena.

Per saperne di più

Cartografia

Carta di dettaglio (pdf3.11 MB)

Inquadramento territoriale

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/12/02 09:40:00 GMT+1 ultima modifica 2019-04-03T13:25:30+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina