domenica 20.08.2017
caricamento meteo
Sections

Geologia, sismica e suoli

La banca dati geognostica

Il progetto di costruzione di una Banca Dati geognostici sull'intero territorio regionale di pianura è nato con l'obiettivo prioritario di disporre di informazioni geologiche di sottosuolo ai fini della preparazione delle nuove Carte Geologiche di pianura in scala 1:50.000. A novembre 2011 sono disponibili nella Banca Dati 62.561 prove.

 

   

Per tutte le informazioni sul progetto banca dati geognostica si consiglia di consultare il documento: 

 

   

 

 

Introduzione

 

Il progetto di costruzione di una Banca Dati Geognostica sull’intero territorio regionale di pianura è nato con l’obiettivo prioritario di disporre di informazioni geologiche di sottosuolo ai fini della preparazione delle nuove Carte Geologiche di pianura in scala 1:50.000, che la Regione Emilia-Romagna sta realizzando su incarico del Servizio Geologico Nazionale (Progetto CARG).

 

 

Una grande mole di dati di tipo geologico-tecnico era già presente in numerosi e frammentari archivi di proprietà pubblica e privata, raccolti a supporto di indagini conoscitive di varia natura: la prima fase del lavoro è consistita dunque nella raccolta dei dati già esistenti su tutto il territorio regionale di pianura, in parallelo è stata elaborata la struttura di Banca Dati idonea all’archiviazione dei dati raccolti. La raccolta dei dati già esistenti ed il loro caricamento negli archivi numerici sono stati effettuati da geologi incaricati direttamente dalla Regione Emilia-Romagna oppure dalle singole Province, alcune delle quali hanno partecipato attivamente al progetto tramite convenzioni di collaborazione, in alcuni casi anche alcuni professionisti hanno reso accessibile parte dei dati in loro possesso.

La Banca Dati Geognostica viene costantemente aggiornata; oltre all’acquisizione di nuove prove geognostiche effettuate in seguito alle principali opere infrastrutturali sul territorio regionale, il Servizio Geologico Sismico e dei Suoli esegue direttamente sondaggi a carotaggio continuo e prove penetrometriche in tutti i territori attualmente in studio, finalizzate alla realizzazione della Carta Geologica di pianura.

La Banca Dati Geognostica copre l’intero territorio regionale di pianura, sperimentalmente è iniziata la raccolta di dati provenienti anche dal territorio collinare e montuoso delle province di Rimini e Forlì-Cesena. La distribuzione dei dati già disponibili nel territorio regionale di pianura è riportata nella Fig. 1. 

 

Prove geognostiche presenti in banca dati

A novembre 2011 sono disponibili nella Banca Dati 62.561 prove, ripartite nel dettaglio nella tabella seguente

 

 

 

Tipo prova geognostica

 

 

 

Prove reperite da archivi esistenti

 

 

 

Prove realizzate dal Servizio

 

 

 

carotaggio continuo

 

7421

 

451

 

sondaggio a distruzione

 

4210

 

 

 

pozzo per acqua

 

14758

 

perforazione "offshore"  

 

100  

 

 

 

 

 

 

 

 

perforazione AGIP  

 

404

 

 

 

trivellata manuale

 

906

 

 

 

affioramento naturale o scavo

 

135

 

63

 

prova CPT con punta elettrica con piezocono  

 

419

 

2638

 

prova CPT con punta elettrica

 

614

 

281  

 

prova CPT con punta meccanica

 

18988

 

32

 

prova SCPT 

 

378

 

 

 

prova dinamica non SCPT

 

9946

 

 

 

 

 

prova dilatometrica  

 

9  

 

 

 

indagine sismica

 

8

 

 

 

sondaggio elettrico verticale 

 

800

 

 

 

 

 

 

 

TOTALE

 

59096   

 

3465

 

   

Fornitura dei dati

I dati della Banca Dati Geognostica possono essere richiesti al Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli da parte di Enti pubblici o da professionisti da loro incaricati, per studi di carattere geologico legati ai vari strumenti di pianificazione territoriale comunale e sovracomunale. La fornitura prevede l’estrazione, da parte del personale del Servizio, dei dati dalla Banca Dati Geognostica sulla base del territorio di studio, eventualmente considerando anche un’area esterna alla stessa. Il materiale fornito si compone di uno shapefile con l’ubicazione delle prove geognostiche ricadenti nell’area, di un database in formato Access con le informazioni relative alle prove geognostiche e di un documento in formato Adobe Acrobat come guida all’utilizzo della maschera di visualizzazione dei dati contenuti nel database.

Lo shapefile permette, utilizzando software GIS del tipo di ArcView o ArcGis, di visualizzare l’ubicazione delle prove e contiene come uniche informazioni legate alla prova la sigla attribuita nel database e l’identificativo univoco definito nel GIS centrale.

La maschera di visualizzazione, aperta con il software Microsoft Access, mostra in un’unica schermata  le varie informazioni di carattere generale, stratigrafico, litologico e geotecnico delle singole prove, raggruppate in determinate aree all’interno della maschera principale.

 

 

 

Risorse on-line

 

Le opportunità di distribuzione e di visualizzazione delle informazioni rese possibili dal web sono state ampiamente sfruttate dal Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli. A partire dalla fine del 2006 sono stati creati diversi servizi web che hanno dato la possibilità di aprire ad Internet i numerosi dati in possesso del Servizio, dopo un lungo ma opportuno lavoro di revisione e riorganizzazione delle varie banche dati che ha portato a fare confluire tutti i nostri dati in un sistema informativo centralizzato. Il Web-Gis “Cartografia geologica e dei suoli”, in linea da ottobre 2006, permette la consultazione delle varie cartografie geologiche e pedologiche realizzate negli anni dal Servizio, tra i vari tematismi visualizzati è compreso anche quello delle “Prove geognostiche”. Questo sito permette attraverso facili strumenti di navigazione di individuare l’ubicazione nel territorio regionale, appoggiandosi alle basi topografiche scelte dall’utente, le prove contenute nella Banca Dati Geognostica. Per il momento è possibile interrogare direttamente dal web solamente le informazioni di carattere generale legate ad ogni prova, mentre non è ancora possibile visualizzare le informazioni di tipo stratigrafico-litologico. Tuttavia, sempre nello stesso sito, per le prove geognostiche direttamente commissionate dal Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli è possibile visualizzare e scaricare in formato PDF alcuni documenti che illustrano le caratteristiche della prova. Per i sondaggi a carotaggio continuo sono disponibili i masterlog creati dai collaboratori del Servizio che hanno seguito il sondaggio in cantiere, per le prove penetrometriche sono disponibili i diagrammi della distribuzione con la profondità dei principali parametri geotecnici registrati durante la prova.

 

   

 Documenti  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 02/11/2011 — ultima modifica 15/06/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it