Geologia, sismica e suoli

11. Museo Giardino Geologico “Sandra Forni”

Museo giardinoFuori dal centro storico, nell’area Fiera District presso le torri della Regione Emilia-Romagna è stato inaugurato nel 2010 il Museo Giardino Geologico “Sandra Forni”. Un’area museale che comprende uno spazio espositivo esterno in cui sono raccolti e ordinati per età i principali tipi litologici della regione e una mostra permanente situata nell’atrio della torre antistante il giardino che custodisce campioni di suolo, minerali e fossili di provenienza regionale, italiana e estera.

Merita una visita anche la rassegna espositiva al numero 50 di Viale Aldo Moro dove il Museo Giardino Geologico ha realizzato un allestimento dedicato al governo del territorio. Questa appendice vuole contribuire a sensibilizzare i cittadini - e i giovani in particolare - a divenire diretti protagonisti della tutela e della valorizzazione del territorio e del paesaggio.

L’accesso a questa realtà museale è libero e intende offrire un primo approccio, semplice ma esauriente, a tutti coloro che intendono avvicinarsi alle Scienze della Terra.

Il Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” è una realtà progettata e gestita dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli dellla Regione Emilia-Romagna al fine di sensibilizzare la cittadinanza alle problematiche ambientali e alla riscoperta della natura. Per incontrare e capire la geologia è necessario immergersi nella natura e farne esperienza diretta. Spesso si dimentica come basti solo un po’ di tempo e un autobus per ritrovarsi di fronte alla potenza e alla bellezza dei paesaggi e delle rocce da cui tutti e tutte abbiamo qualcosa da imparare.

 

Link

 

Download

Scheda 11 - Museo Giardino geologico "Sandra Forni" (pdf, 63.47 KB)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina