Parchi, foreste e Natura 2000

Rinolofo mediterraneo

Rinolofo eurialeOrdine: Chirotteri - Famiglia: Rinolofidi

Rhinolophus euryale (Blasius, 1853)

Collocazione biogeografica:
sudeuropeo-caucasico-mediterranea.

Caratteri distintivi: lunghezza testa-corpo 43-58 mm; coda 22-30 mm; avambraccio 45-50 mm; apertura alare: può raggiungere i 290 mm; peso 9,5-17,5 g. Taglia media; orecchie relativamente piccole ben appuntite nella parte terminale. Foglia nasale con "sella" con lati paralleli e apice molto appuntito. Mantello di peli corti di colore bruno.

Habitat: in pianura e in montagna. Si rifugia in grotte e caverne.

Abitudini: esce abbastanza presto. Tendenza maggiore dei precedenti a vivere in colonie. In posizione di riposo non ripiega le ali attorno al corpo.

Status: poco numeroso.

Distribuzione generale: zona mediterranea dell'Europa meridionale e Nord Africa; ad est fino al Turkestan e Iran. In Italia: in tutto il territorio, comprese le isole. In Regione: segnalato, per esempio, nei Gessi bolognesi e per la provincia di Modena (pianura e collina).

Protezione esistente: già il T.U. (R.D. 5/6/1939, n. 1016) ne proibiva la cattura e l'uccisione (art. 38). Oggi la specie è tutelata ai sensi della L. 11/02/1992, n. 157. Rigorosamente protetta dalla Convenzione di Berna (L. 5/8/1981, n.503, in vigore per l'Italia dall'1/6/1982).

Tratto da "I Mammiferi dell'Emilia-Romagna" di M.G. Bertusi, T. Tosetti, I.B.C. Regione Emilia-Romagna, 1986

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/12/12 16:32:00 GMT+2 ultima modifica 2012-05-28T19:21:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina