Parchi, foreste e Natura 2000

Fauna

Parco regionale Torrile e Trecasali

Logo Riserva 


Avifauna

La danza dei cavalieri d'Italia - Autore Maurizio RavasiniNell'ambiente dell'ecosistema palustre, in pochi anni sono state osservate più di 250 specie.
Gli aironi, quali Nitticora, Garzetta, Airone bianco maggiore, Airone rosso ed Airone cenerino fanno spesso la loro comparsa alla ricerca di pesci, rane e insetti che qui sono abbondantissimi. Poi le anatre: coloratissimi i maschi, mimetiche le femmine.
In inverno e durante le migrazioni è possibile osservare stormi anche numerosi di Germano reale, Codone, Mestolone, Fischione, Alzavola, Marzaiola e Moriglione. Ma la specie che in primavera attira maggiormente l'attenzione dei visitatori è il Cavaliere d'Italia, inconfondibile per le lunghissime zampe rosse, il piumaggio bianco e nero e il becco sottile. Gli isolotti che costellano gli specchi d'acqua dell'Oasi sono i luoghi preferiti dal Cavaliere d'Italia, oltre che dalla Sterna comune e il Fraticello, per costruire il nido.
Tra i trampolieri presenti anche il Piviere dorato, il Piovanello pancianera, il Combattente, il Beccaccino ed il Chiurlo. Il fiume Po che scorre vicino è come una grande "autostrada" percorsa dai migratori. Così in primavera e in autunno arrivano all'Oasi specie rare come la Cicogna nera, il Falco pescatore, l'Aquila anatraia maggiore, il Mignattaio. Qualche segnalazione eccezionale avviene anche nel periodo invernale, come quelle della stupenda Aquila di mare e del velocissimo Falco pellegrino.

Pesci e piccola fauna

Anche la piccola fauna ha colonizzato rapidamente l’Oasi: rane verdi, rospi comuni e rospi smeraldini, lucertola campestre sono tutte specie facilmente osservabili. Più rara e più interessante è la testuggine d’acqua, tartarughina che vive nelle zone umide d’acqua dolce meno disturbate e che è diventata ormai rarissima in tutta Italia. Sulle sponde sono visibili le tane delle piccole arvicole terrestri, roditori abili nello scavare e nel nuotare. Numerose sono le tracce di Faina, Volpe, Puzzola, Donnola e Tasso. La fauna ittica include invece Lucci, Carpe (di notevoli dimensioni), Tinche e Alborelle, Triotti e Scardole. Oltre 30 sono le specie di libellule che vivono nell’Oasi, osservabili in primavera e in estate. Sempre tra gli insetti, numerose sono le farfalle, ammirate per il loro aspetto gradevole e la leggiadria dei movimenti.

Azioni sul documento

ultima modifica 2012-05-28T19:00:00+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina