mercoledì 28.09.2016
caricamento meteo
Sections

Difesa del suolo, servizi tecnici e autorità di bacino

Piano di gestione del rischio di alluvioni

Ai sensi della Direttiva 2007/60/CE e del D.lgs 49/2010

PGRA

La Direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione del rischio di alluvioni, recepita nell’ordinamento italiano con il Decreto Legislativo 23 febbraio 2010 n. 49, in analogia a quanto predispone la Direttiva 2000/60/CE in materia di qualità delle acque, vuole creare un quadro di riferimento omogeneo a scala europea per la gestione dei fenomeni alluvionali e si pone, pertanto, l’obiettivo di ridurre i rischi di conseguenze negative derivanti dalle alluvioni soprattutto per la vita e la salute umana, l’ambiente, il patrimonio culturale, l’attività economica e le infrastrutture.
La Direttiva e il D.lgs. 49/2010 privilegiano un approccio di pianificazione a lungo termine, scandito in tre tappe successive e tra loro concatenate, che prevede:
- fase 1: valutazione preliminare del rischio di alluvioni (da effettuarsi entro il 22 settembre 2011);
- fase 2: elaborazione di mappe della pericolosità e del rischio di alluvione (entro il 22 dicembre 2013);
- fase 3: predisposizione ed attuazione di piani di gestione del rischio di alluvioni (entro il 22 dicembre 2015).

Brochure informativa sulla Direttiva Alluvioni 2007/60/CE e
le attività in corso della Regione Emilia - Romagna

Avvisi


I Piani di gestione del rischio di alluvioni (art. 7 Direttiva 2007/60/CE e D.Lgs. 49/2010) ( adottati il 17 dicembre 2015), sono stati approvati il 3 marzo 2016 dai Comitati Istituzionali delle Autorità di Bacino Nazionali.
Il territorio della Regione Emilia-Romagna è interessato da tre nuovi Piani: il PGRA del distretto padano, del distretto dell’Appennino Settentrionale e del distretto dell’Appennino Centrale.


Eventi

 

La piazza virtuale dove sono pubblicati tutti gli eventi e le informazioni
sul processo partecipato per l'elaborazione del PGRA

SEINONDA

 

Indice:


Soggetti competenti agli adempimenti
- I Distretti idrografici

La valutazione preliminare del rischio di alluvioni

La valutazione globale provvisoria

Mappe della pericolosità e del rischio di alluvione

Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni

Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni

Rapporto preliminare della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS)

Modalità di lavoro e modello organizzativo

Partecipazione pubblica :

      • Meeting 2 dicembre 2013
        attività in corso e presentazione delle mappe di pericolosità e di rischio ai sensi della Direttiva 2007/60/CE e del D.Lgs. 49/2010
      • Incontri tecnici a scala interprovinciale
        dal 20 maggio al 10 giugno 2015, in varie sedi della Regione Emilia-Romagna, sui Progetti di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni per condividere obiettivi e misure e raccogliere contributi e osservazioni degli Enti
      • Incontro tecnico Modena
        Il Piano di gestione della direttiva alluvioni: pianificazione, protezione civile e interventi di messa in sicurezza il 14 ottobre 2015 a Modena sulle interazioni del PGRA con la pianificazione territoriale e urbanistica, con il sistema di protezione civile nelle sue componenti di allertamento e pianificazione di emergenza, l'integrazione tra la direttiva alluvioni e la direttiva acque e la programmazione e realizzazione degli interventi strutturali e non quale esempio attuativo delle misure definite dal PGRA

Documenti
Atti regionali
Consultazione pubblica Progetto PGRA
Normativa
Azioni sul documento
Pubblicato il 31/07/2012 — ultima modifica 19/04/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it